Home Tecnologie Le idee e le innovazioni delle startup premiate

Le idee e le innovazioni delle startup premiate

startup innovative
Immagine da Depositphotos

Sempre di più occorre sperimentare e osare nella corsa alla sostenibilità: per questo le idee delle startup vengono spesso premiate.

Possono nascere in qualsiasi parte del mondo, per poi cambiarlo con il loro spirito innovativo. Le startup rappresentano una fucina di idee a disposizione del bene comune.

A livello di tecnologie, studi e ricerche messe in campo, hanno dimostrato più volte di poter fare la differenza ed essere soprattutto fondamentali per l’ambiente e la sostenibilità.

Sono infatti queste tra le parole d’ordine del nuovo Millennio, insieme a Green e Transizione ecologica. Le startup, per questo motivo, danno vita a progetti che vengono anche premiati.

Il Premio Nazionale per l’Innovazione

Giovedì 30 novembre e venerdì 1 dicembre, a Palazzo Lombardia a Milano, andrà in scena la 21esima edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione, dedicato ai migliori progetti d’impresa a elevato tasso di innovazione.

Provenienti da 17 regioni italiane, si sfideranno 70 progetti nati dalla ricerca di 55 atenei e incubatori universitari. Il primo dicembre, in particolare, andrà in scena la sfida finale tra le startup finaliste con cerimonia di premiazione. Diversi i riconoscimenti in base al settore e alla categoria innovativa.

La capitale europea delle startup

Vilnius, capitale della Lituania, è stata eletta Capitale del Verde europeo per il 2025: si sta facendo un nome nel settore dell’ambiente e sa quindi cosa significa investire nel settore.

È riuscita così a creare un clima favorevole per le startup cleantech: sei fondi per un totale di due milioni di euro e una rete attiva di investitori pronti a finanziare idee e progetti promettenti.

Contro gli sprechi c’è per esempio Vinted, piattaforma su cui vendere e acquistare prodotti di seconda mano.

PvCase sviluppa invece software per la progettazione di impianti solari: stesso mercato della Inion Software, che sviluppa soluzioni IoT basate su cloud per il monitoraggio dei fotovoltaici.

Leaffood produce invece verdure prive di sostanze chimiche e pesticidi, mentre Inbalance grid crea soluzioni intelligenti di ricarica per auto elettriche.

La rivoluzione di Get it!

Parte da Milano Get it!, programma di accelerazione e investimento per idee e startup a impatto sociale, ambientale e culturale che quest’anno è giunto al secondo round di candidature della terza edizione.

In totale sono stati investiti 4,5 milioni di euro realizzando 16 call for impact: nel giro di tre edizioni sono state raccolte 1.356 candidature, finanziato 108 percorsi di empowerment e investito oltre un milione in 20 startup a impatto.

L’innovazione fa tappa a Venezia

Dalle pale in legno per turbine eoliche biodegradabili al calcestruzzo che trattiene la CO2 presente nell’aria. Dal software con apprendimento automatico che prevengono ingorghi di traffico e incidenti stradali agli imballaggi industriali solubili e compostabili.

Sono solo alcune delle soluzioni proposte dalle 34 startup italiane e internazionali che sono state selezionate per il terzo programma di Co-Innovation di VeniSia – Venice sustainability innovation accelerator.

Su 6.746 candidature provenienti da 12 Paesi in tutto il mondo, Venezia è tra le capitali dell’innovazione in termini di startup dedite al rispetto dell’ambiente e alla sostenibilità.

Per le startup finaliste, che saranno scelte coi loro progetti a inizio 2024, è previsto un premio di 20mila euro.

Tra le idee, i progetti e le ricerche, le startup sono quindi in grado di cambiare la prospettiva del mondo, per migliorare l’ambiente e chi lo abita.

Crediti immagine: Depositphotos

Condividi: