Home Eventi Lezioni ambientali in barca a vela: si parlerà anche di fosforo

Lezioni ambientali in barca a vela: si parlerà anche di fosforo

lezioni ambientali
Immagine da Depositphotos

Lezioni ambientali in barca a vela con il progetto Una vela per la rinascita (prossima tappa 9 e 10 marzo). Tra i temi anche quello del fosforo: l’elemento del diavolo come lo chiama Dan Egan nel libro edito da Aboca

Il fosforo si sta esaurendo. La notizia potrebbe lasciarci assolutamente indifferenti, oppure farci applaudire (usato male in processi sbagliati il fosforo crea inquinamento) oppure ancora preoccuparci.

Di fatto, dell’elemento fosforo al di fuori degli addetti ai lavori se ne sa poco e niente. Ci aiuta a fare luce un testo scritto da Dan Egan, due volte finalista al premio Pulitzer e pubblicato in Italia da Aboca.

Il titolo è L’elemento del diavolo (Saggi Human Ecology, formato cm 15×22,5 e 288 pagine, Isbn 9788855232616, 26 euro) e tocca una delle questioni ambientali più pericolose ma meno conosciute del nostro tempo.

Provo a sintetizzarle per farvi capire la portata del problema.

Fosforo, elemento prezioso ma anche pericoloso

Il fosforo è dal secolo scorso elemento fondamentale per l’agricoltura, ma ora l’agricoltura soffre come riporta Egan in maniera straziante, la nostra dipendenza eccessiva da questo nutriente vitale per le colture, sta oggi causando fioriture di alghe tossiche e zone morte nei corsi d’acqua.

Il fosforo è prezioso e ambito come i combustibili fossili, ma stiamo esaurendo la sua disponibilità a una velocità tale che, proprio come per il petrolio, alcuni scienziati temono che raggiungeremo il picco del fosforo nel giro di pochi decenni, con un impatto determinante sulla futura scarsità di cibo, una seria minaccia che rischia di aumentare i conflitti e persino le guerre.

Così, possiamo ben parlare di essere di fronte al paradosso del fosforo: stiamo consumando le nostre sempre più scarse riserve di roccia fosforica estraibile, ma allo stesso tempo stiamo drogando le nostre acque con delle dosi eccessive di fosforo, nocive per l’ambiente e per la nostra salute.

Ma attenzione: senza fosforo non c’è vita sulla Terra. Quindi a ben vedere è buona cosa occuparsi di questo elemento chimico della tavola periodica degli elementi che ha come numero atomico 15 e come simbolo P.

Ne parleremo in barca

Ecco perché, durante la due giorni in barca parleremo anche di fosforo. La prossima due giorni in barca si tiene il 9 e 10 marzo 2024. Saremo al porto di Marina di Carrara, da dove salperà Baraonda, una delle due barche a vela coinvolte nel progetto Una vela per la rinascita che tra i tanti sostenitori ha anche Edizioni Green Planner.

E al direttore responsabile, firma anche de IlSole24ore, M.Cristina Ceresa sono affidate le lezioni ambientali che si faranno sull’onda delle notizia più interessanti che emergeranno in quel periodo. Tra queste non mancherà il fosforo.

Del progetto Una vela per la rinascita abbiamo parlato spesso. Ma per chi volesse saperne di più indichiamo il sito unavelaperlarinascita.it e Silvia Landi come contatto.

Crediti immagine: Depositphotos

Condividi: