Home Certificazione La nuova sede de Il Prisma è certificata Fitwel

La nuova sede de Il Prisma è certificata Fitwel

Aperta allo scalo ferroviario di Porta Romana, a Milano, la nuova sede de Il Prisma, ideata per uno spazio di lavoro aperto ai nuovi standard di benessere. E la certificazione Fitwel lo dimostra

Il Prisma, società di progettazione italiana fondata nel 1971 da Cosimo Carone e ora in mano a Stefano, Giuseppe e Carlo Carone, si è appena trasferita in quello che è forse il quartiere milanese più in costruzione: lo Scalo di Porta Romana dove le gru stanno trasformando lo skyline per far sorgere la cittadella dello sport per le Olimpiadi invernali 2026.

A quella data Il Prisma, ora in via Adige 11, avrà già rodato il suo spazio di 1.100 mq – appena inaugurato – dove il management vuole dare una nuova impronta alla “scala urbana aggiungendo umana come sostantivo di riferimento“.

Uno spazio di lavoro proprio, ma aperto anche a clienti e, perché no, a quella società civile che ha qualcosa su cui riflettere per far crescere la comunità.

Qui, sarà dato tanto spazio alla formazione non solo del design ma anche del verde, quello che fa bene indoor e outdoor, con la voglia di sperimentare work setting diversi per stare bene e tenere fede al payoff scelto: Design, Human, Life.

Poi, non tutto deve essere già stato scritto nei piani di sviluppo per questo spazio. Lo stesso Serendipity Garden, lascia intendere che tanto altro verrà magari non per caso ma quasi.

Interessante anche Living Matter Lab (LiMa Lab): il laboratorio creativo, in cui si intende sperimentare nuovi materiali e possibili applicazioni per i progetti.

Il Prisma, struttura certificata Fitwel

La struttura è certificata Fitwel (in Italia supervisionata da Bureau Veritas) e voluta da Amit Anafi, head of Esg dello studio esperto di Leed.

Fitwell è un sistema di certificazione volontario finalizzato a guidare il processo di design e/o di gestione degli spazi uffici, residenziali o commerciali.

Contribuiscono le piante fresche scelte tra le essenze mediterranee, alcune delle quali, come il falangio, in grado di assorbire la CO2. La stessa che è tenuta a bada anche da alcune tecnologie installate per rendere la vivibilità connessa ad aria, luce, caldo e freddo il più vicino a parametri di buona terapia di vita sul lavoro.

La nuova sede de Il Prisma ha un tetto ricoperto di pannelli fotovoltaici che rende quasi autonoma la produzione di energia necessaria. Nel cortile c’è spazio per le bici e per chi vuole arrivare al lavoro senza inquinare, ma è facile raggiungere la sede di via Adige con la metro gialla (fermata Lodi Tibb) e altri mezzi pubblici.

Condividi: