Home Studenti Green Nuove opportunità per studiare e lavorare sul territorio alpino

Nuove opportunità per studiare e lavorare sul territorio alpino

Il Polo Unimont offre due opportunità di lavoro nel territorio alpino
Immagine da Depositphotos

Nuove opportunità per gli amanti della montagna: il Polo Unimont offre due opportunità lavorative per collaborare al progetto di ricerca internazionale Transtat e riparte la quarta edizione del Master in Gestione e Promozione del territorio montano; possibilità di candidarsi fino al 5 e al 20 febbraio

Il Polo Unimont incentiva, in ambito di ricerca sul territorio alpino, due nuove opportunità lavorative, della durata di 12 mesi rinnovabili.

Nato in seno all’iniziativa Interreg Alpine Space – Transtat, dedicato all’implementazione di percorsi di transizioni e soluzioni di prova per l’adattamento ai cambiamenti climatici dei territori del turismo invernale, il bando è promosso e coordinato dal Polo Unimont dell’Università Statale di Milano, con sede a Edolo (Bs).

Un programma che consente di operare in un contesto stimolante, circondato dalle montagne, e di collaborare, in qualità di project officer, a un progetto di stampo internazionale che vede coinvolti partner provenienti da 6 stati della Regione Alpina.

Il concorso, la cui candidatura è da effettuarsi entro le 23:59 del 5 febbraio online, si rivolge a ragazzi e ragazze in possesso di una laurea Magistrale o specialistica in discipline scientifiche e in assenza di condanne penali.

Sono richieste, inoltre, competenze nella gestione di progetti di sviluppo territoriale e nella redazione di report scientifici e amministrativi, nell’elaborazione e nell’analisi dei dati e una buona dimestichezza con gli strumenti di comunicazione e del pacchetto Office.

Indispensabili la conoscenza della lingua inglese, scritta e parlata, e una comprovata esperienza nella redazione di raccomandazioni politiche e policy paper.

I candidati ritenuti in linea con i le competenze richieste, saranno chiamati a effettuare un colloquio finale pubblico in data 15 febbraio, che potrà essere svolto in modalità telematica.

La figura ricercata sarà inserita in un team professionale e specializzato, nella sede di Edolo e riceverà un compenso mensile indicativo di 1.450 euro.

I suoi compiti saranno di supporto alle attività di project management, con relativa gestione delle scadenze previste, consegna dei deliverable, interazione con i project partners e gli observer di progetto; supporto alle attività di comunicazione e disseminazione del progetto, compresi la stesura di articoli e l’organizzazione di eventi e seminari del settore per la promozione delle attività progettuali.

E ancora, al candidato spetteranno l’implementazione dei living lab in Italia, nonché sviluppo delle attività di coinvolgimento degli stakeholder e del processo di co-creazione insieme alla Regione Lombardia e l’identificazione di raccomandazioni rilevanti per le policy a livello regionale, nazionale ed europeo.

Ulteriori informazioni sul programma, sulle modalità di selezione e sulla documentazione richiesta sono disponibili nel bando completo online.

Assieme al Polo Unimont e al progetto Transtat, a offrire un percorso interessante per gli amanti della montagna è anche la quarta edizione del Master in Gestione e Promozione del Sistema Montano e delle Aree Interne – Manager dei Sistemi Territoriali.

Le iscrizioni, aperte fino al 20 febbraio e un massimo di 35 partecipanti, saranno da effettuarsi tramite il modulo presente online.

Il corso è organizzato da Saa-School of Management di Torino in collaborazione con Corep (Consorzio Per la Ricerca e l’Educazione Permanente che annovera tra i suoi consorziati l’Università degli Studi di Torino e l’Università di Messina), Uncem e Ancim (Associazione Nazionale Comuni Isole Minori).

Rivolta a diplomati, laureandi, neolaureati e professionisti che intendono mettersi al servizio della progettazione, gestione e promozione del Sistema Montano e delle aree interne, la proposta intende offrire un supporto alla gestione dei sistemi socioeconomici territoriali.

Le lezioni avranno luogo da marzo a settembre e saranno tenute, online in modalità a distanza, da esperti e tecnici indicati da Saa-School of Management e da docenti dell’Università di Torino e della Valle d’Aosta.

Ogni insegnamento spazierà fra differenti tematiche, toccando argomenti inerenti la pianificazione territoriale sostenibile e la rigenerazione urbana, ma anche aspetti relativi al marketing territoriale e al diritto amministrativo e ambientale.

Ulteriori informazioni sul programma, sulle modalità di iscrizione e di pagamento sono disponibili online al sito dedicato.

Crediti immagine: Depositphotos

Condividi: