Home Eventi Arte, scienza e sostenibilità in scena al Festival del Bauhaus europeo

Arte, scienza e sostenibilità in scena al Festival del Bauhaus europeo

Festival del Bauhaus europeo
Immagine da Depositphotos

La Commissione europea presenta la seconda edizione del Festival del Bauhaus europeo: 5 giorni dedicati all’arte, alla cultura, alla scienza, alla tecnologia e ai progetti sostenibili e innovativi

Torna, dal 9 al 13 aprile, il Festival del nuovo Bauhaus europeo, l’iniziativa che, giunta alla seconda edizione, intende creare una relazione fra il Green Deal europeo e la nostra vita quotidiana.

Promosso e coordinato dalla Commissione europea in collaborazione con la Presidenza belga del Consiglio dell’Unione europea, il festival si svolgerà presso il Parco del Cinquantenario e il Museo d’Arte e di Storia di Bruxelles e raggiungerà i cittadini di tutto il mondo grazie a diversi eventi correlati che si svolgeranno in simultanea in diverse città.

L’evento nasce con l’intenzione di costruire un punto di contatto fra il nuovo Bauhaus europeo (Nbe), i rappresentanti di alto dell’Ue, i politici, i leader del settore dell’arte, dell’architettura, del design, della sostenibilità, dell’innovazione e il grande pubblico.

Forum, convegni istituzionali, tavole rotonde e dibattiti si alterneranno per cinque giorni a presentazioni di progetti innovativi e installazioni immersive e spettacoli di danza, musica e teatro.

Le tematiche affrontate spazieranno dalla scienza e tecnologia, alla cultura, all’arte e all’architettura, con sezioni più focalizzate su progetti sostenibili e soluzioni all’avanguardia.

Al Bauhaus anche l’assegnazione dei premi Nbe

Oltre a queste attività, quest’anno il Festival ospiterà la cerimonia di premiazione della quarta edizione dei premi Nbe, per cui saranno assegnati 390.000 euro a sostegno dell’Ucraina, dei Balcani Occidentali e delle Regioni europee.

I riconoscimenti sono suddivisi in quattro diverse categorie, tutte riconducibili a tematiche sostenibili e ambientali:

  1. riconnettersi con la natura
  2. riacquistare il senso di appartenenza
  3. dare priorità ai luoghi e alle persone che ne hanno più bisogno
  4. dare forma a un ecosistema industriale circolare e sostenere il pensiero basato sul ciclo di vita

Per ciascuna di queste, sono state stabilite due diverse sezioni, una prima chiamata I campioni del Nuovo Bauhaus europeo, dedicata a progetti esistenti e completati con risultati chiari e positivi, e una seconda dal titolo Le stelle nascenti del Nuovo Bauhaus europeo, rivolta alle idee innovative presentate da giovani talenti di età pari o inferiore a 30 anni.

50 i finalisti che competeranno nell’ultima fase del concorso, esponendo progetti sostenibili e innovativi a favore delle comunità e del Pianeta.

In particolare, verranno assegnati premi a sostegno delle regioni dell’Unione europea colpiti da problematiche socio economiche urgenti o dai costi della transizione verde.

E ancora, è previsto un Riconoscimento speciale per lo sforzo di ricostruzione e ripresa dell’Ucraina a progetti e idee che si allineano ai valori del Nbe e contribuiscono attivamente alla ricostruzione del Paese.

Tra i candidati di questa edizione emergono anche due proposte italiane: Mini Mega Spazio, che intende creare uno spazio all’aperto accessibile sia per i cittadini maggiormente vulnerabili sia per i residenti locali, e Cambiamenti Festival, un progetto dedicato al contrasto dei cambiamenti climatici.

Dei 50 finalisti, consultabili online, 20 riceveranno i riconoscimenti per un valore totale di 390.000 euro. Il pubblico è invitato a partecipare al processo di voto per determinare un vincitore per ogni categoria.

Il Festival del nuovo Bauhaus europeo è gratuito e aperto a tutti e offre l’opportunità unica di partecipare a un’esperienza di trasformazione. Mentre per partecipare alla cerimonia di apertura e di premiazione del Nbe è necessario registrarsi sul portale dedicato.

Crediti immagine: Depositphotos

Condividi: