Home Eco Lifestyle Everywhere si può migliorare il benessere dei dipendenti e aumentare la loro...

Everywhere si può migliorare il benessere dei dipendenti e aumentare la loro produttività

consulenza aziendale
Immagine da Depositphotos

Valorizzare i propri dipendenti, migliorandone sia la propduttività che il benessere: ecco come una realtà pugliese lavora con le aziende per far fruttare il loro patrimonio umano

Secondo un’indagine di InfoJobs, il 48,6% dei lavoratori non si sente appagato del lavoro che svolge e cerca opportunità professionali alternative. Allo stesso tempo, il 57,1% delle aziende ha ammesso di non aver adottato recentemente alcuna strategia per trattenere questi dipendenti.

Nonostante la consapevolezza che la perdita di talenti rappresenta un problema significativo, solo il 42,9% delle società ha dichiarato di aver adottato misure per coinvolgere e mantenere motivati i talenti.

Ed è qui che si inserisce una realtà pugliese come Everywhere con l’obiettivo di “migliorare il benessere dei dipendenti e aumentare la loro produttività“.

Come? In primis attraverso piattaforma digitale voluta da due amiche ingegneri, Mariarita Costanza e Manuela d’Ecclesiis. Per capire i loro goal abbiamo chiesto a Costanza che ha assunto il ruolo di Ceo (la d’Ecclesiis invece è la project manager), di rispondere alle nostre domande. Eccole…

Everywhere è una benefit di Gravina di Puglia, ma ha ambizioni di lavorare con le imprese di tutta Italia (nomen omen): come siete strutturati per farlo e con quali atout che vi differenziano dai vostri concorrenti?

team everywhere

Everywhere è una startup innovativa costituita da un team non molto grande ma con specificità in termini di esperienza e competenze, tali da riuscire a gestire tutto il ciclo di produzione, vendita e assistenza ai clienti.

Al team Everywhere si affiancano poi una serie di professionalità di supporto, che sono coinvolte all’occorrenza. Il team è composto da due fondatrici Mariarita Costanza e Manuela d’Ecclesiis, rispettivamente Ceo e Project Manager, due figure di esperienza nei settori rispettivamente digitale e amministrativo, a cui si affiancano figure impegnate nella progettazione dei servizi da offrire alle aziende, un team sales e marketing che si occupa della comunicazione e della promozione dei servizi al mercato, dell’acquisizione di nuovi clienti.

Ruolo importante per Everywhere è anche quello del customer service, dove abbiamo risorse con esperienza nella cura del cliente, nella risoluzione delle sue esigenze e nelle risposte alle sue domande.

Per poter raggiungere le imprese di tutta Italia è fondamentale avere una rete di partnership con associazioni di categoria a livello nazionale.

All’interno della piattaforma vengono offerti una vasta gamma di servizi per il benessere delle persone nelle aziende. I servizi vengono creati da professionisti certificati selezionati da Everywhere.

Essendo servizi digitali, fruibili online, permettono alla piattaforma Everywhere di essere altamente scalabile. Inoltre, essendo una società benefit, mettiamo in evidenza il nostro impegno per il benessere dei dipendenti per l’impatto sociale positivo. Per noi è molto importante offrire servizi di qualità e l’impegno per l’impatto sociale.

La nuova piattaforma è online dai primi di aprile di quest’anno, a chi rivolgete?

Il nostro target di riferimento sono gli Hr manager delle aziende, Ceo o comunque i decision maker aziendali. Stipulato l’accordo, l’azienda cliente avrà la possibilità di invitare i dipendenti all’interno della piattaforma.

Inoltre, ogni dipendente avrà a disposizione dei crediti che l’azienda avrà acquistato per permettere loro di scegliere il servizio legato al benessere psico-fisico di proprio gradimento.

Alla piattaforma Everywhere, con un’interfaccia diversa, accede anche ogni singolo fornitore di servizi legati al benessere, ciascuno con una propria area riservata.

Everywhere, dopo una selezione ben accurata da parte di figure specializzate in diversi settori come ad esempio, nutrizionisti, life coach, coach di mindfulness, counselor, fitness coach e tanto altro, ha dato accesso ai fornitori a partire dal 04/04.

I fornitori hanno una scheda personale in cui possono inserire le loro skillse presentarsi alle aziende. Creano i loro servizi e successivamente sarà il dipendente a selezionare il fornitore che preferisce.

Interessante il focus sui Comuni e i borghi d’Italia: come avete strutturata questa parte?

Il progetto di valorizzazione dei territori è parte integrante del progetto Everywhere, tanto che abbiamo creato il brand Italia Smart Working Place, per far comprendere da subito le potenzialità dell’iniziativa: dare la possibilità a territori dall’alto potenziale culturale, storico, ambientale di accogliere una nuova figura di ospite, il manager, il professionista che può recarsi nei territori della rete per lavorare o per fare formazione.

Tutti servizi presenti in piattaforma Everywhere, gli Smart Plan, ovvero delle esperienze di lavoro e formazione all’interno di questi territori, oppure le Masterclass, ovvero esperienze di alta formazione  che organizziamo nei borghi.

Le Masterclass vengono ideate e condotte da formatori di eccellenza in settori straordinari rispetto alla classica formazione (Sergio Rubini, Sandro Veronesi, Andrea Zorzi, Francesco Carofiglio e tanti altri), così da far lavorare i partecipanti in contesti nuovi e al di fuori delle loro zone di comfort.

Naturalmente nel servizio c’è anche il classico tour sul territorio con tanto di guida, proprio per far conoscere e valorizzare le potenzialità locali.

Ma Everywhere non nasce oggi: raccontateci la prima parte della vostra realtà benefit (e qualche nome di vostro cliente)?

Everywhere nasce nel 2020 a ridosso della pandemia che in qualche modo ha cambiato la vita di tutti noi. La mission era quella di valorizzare i territori ancora inesplorati e metterli in rete con il mondo aziendale così da accogliere smart workers da tutto il mondo.

Il desiderio del viaggio era sempre più in voga e con esso si è capito ancor di più che lavorare da remoto non è un’utopia ma si può.

Everywhere quindi nasce in questo modo con l’intento di favorire l’incontro tra smart worker e nomadi digitali con host ed experience designer proponendo quindi un nuovo life style che unisce travel, experience e work.

Il progetto si è evoluto quando abbiamo cominciato ad acquisire i primi feedback dalle aziende, ci siamo resi conto che oggi è davvero una necessità per le aziende ingaggiare e tenere ingaggiati i propri dipendenti, dai manager agli junior e sicuramente offrire loro la possibilità di crescere, conoscere i propri limiti e anche provare a superarli.

Abbiamo lavorato con grandi aziende, soprattutto quelle attente alla crescita e alla valorizzazione delle proprie risorse, la sfida ora sarà quella do coinvolgere le Pmi, che sono la maggiore quantità di aziende in Italia, perché possano anche loro comprendere che una naturale conseguenza del benessere è la maggiore produttività.

Condividi: