Home Eco Lifestyle Educare i giovani alla sostenibilità per affrontare le sfide ambientali odierne

Educare i giovani alla sostenibilità per affrontare le sfide ambientali odierne

e.on progetto scuole

E.On, tra i principali operatori energetici del mercato italiano, da diversi anni si impegna per i giovani studenti con il Progetto Scuole, iniziativa che rientra in un impegno più ampio dell’azienda per rendere l’Italia più verde

È un impegno duraturo (dal 2016) e concreto quello di E.On nei confronti dei più giovani per renderli partecipi della transizione ecologica e del rispetto dell’ambiente.

E proprio quest’anno ben 21.000 studenti provenienti da 850 classi delle scuole primarie e secondarie hanno potuto approfondire i temi legati al Green: dai cambiamenti climatici, alla biodiversità, dalla gestione delle risorse naturali, fino alle energie rinnovabili.

Sono queste le linee guida del Progetto Scuole E.On che qualche giorno fa – in occasione della Giornata della Terra – è approdato  al Senato della Repubblica. Qui in Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani si è infatti tenuto l’incontro conclusivo dell’edizione 2023/24 dove non sono mancati i momenti di riflessione in tema di educazione ambientale e scientifica.

Luca Conti, nominato a inizio anno Ceo di E.On Italia ne è convinto: “Per tutelare l’ambiente e garantire un futuro migliore alle generazioni di domani, è necessario coinvolgere ragazze e ragazzi in esperienze formative di valore sui temi della sostenibilità e approfondendo i punti di contatto tra la cura dell’ambiente, l’innovazione tecnologica e le materie scientifiche.

Siamo orgogliosi della crescita che il Progetto sta dimostrando ogni anno, segno evidente della sua rilevanza ed efficacia per sensibilizzare ulteriormente le giovani generazioni su temi così importanti per il futuro di tutti. Dalla sua nascita a oggi il progetto ha continuato a evolversi, permettendoci allo stesso tempo di essere un vero e proprio osservatorio sull’evoluzione dei comportamenti e della consapevolezza dei giovani“.

e.on progetto scuole

E da questo osservatorio emergono dati su cui riflettere: oggi i giovani sono sempre più preparati in materia di sostenibilità, di cui conoscono diversi aspetti e sfaccettature: il 60% dei docenti ha rivelato infatti che gli alunni sanno cosa sia la biodiversità, un concetto sicuramente complesso e poco comune rispetto a pochi anni fa, e che circa il 50% di loro conosce addirittura la flora e la fauna locale.

La maggioranza degli insegnanti (il 60%) ritiene che i ragazzi oggi siano consapevoli della possibilità e dell’importanza di utilizzare mezzi sostenibili come bicicletta o autobus anche per andare a scuola e che, spesso, condividono questa loro convinzione a casa, cercando di influenzare attivamente i comportamenti e le priorità delle proprie famiglie.

Uno degli aspetti più sorprendenti emersi riguarda il contributo che la scuola può dare per creare una comunità energetica, attraverso la sensibilizzazione dei ragazzi, l’impegno nel fare scelte sostenibili e l’uso di pannelli fotovoltaici (60% dei docenti).

Oggi in Italia oltre l’80% degli istituti non è dotato di pannelli fotovoltaici. Tuttavia, la maggior parte dei docenti ritiene che l’aggregazione del corpo docenti e degli studenti intorno alle tematiche green possa essere uno stimolo per favorire le innovazioni tecnologiche, se fossero sostenibili considerando anche l’aspetto economico.

Il progetto, anche per questa profondità di analisi, gode del patrocinio morale da parte del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ed è stato realizzato in collaborazione con Pleiadi e Meteo Expert, società leader nella divulgazione scientifica, che accompagnano le scuole durante tutto l’anno scolastico fino alla realizzazione di un grande progetto finale condiviso, fatto di sfide e installazioni.

L’edizione di quest’anno del Progetto Scuole E.On si è conclusa da poco con la premiazione delle classi quarte dell’Istituto comprensivo Poviglio di Brescello (RE).

Gli studenti delle classi in questione, infatti, hanno vinto la challenge Supereroi Green, grazie alla realizzazione di un video in cui si sono impegnati a immaginare e creare la scuola che vorrebbero e che li ha stimolati a ragionare sul proprio ruolo nella lotta al cambiamento climatico, con l’obiettivo di diventare i supereroi green del futuro.

I ragazzi vincitori hanno così avuto modo di partecipare allo ShowLab I superpoteri della natura, un incontro educativo e ludico a loro dedicato e condotto da Andrea Giuliacci, meteorologo e professore di Fisica dell’atmosfera e dagli esperti di Pleiadi.

Inoltre, nella sezione speciale del sito di E.On appositamente studiata per le scuole, vengono messi a disposizione per gli studenti e gli insegnanti contenuti digitali interessanti e accattivanti, dedicati all’ambiente, alla natura, ai cambiamenti climatici, declinati sui grandi temi della salvaguardia della Terra, dell’Acqua e dell’Aria.

Si può inoltre scaricare il Green Book: una pubblicazione digitale appositamente studiata e realizzata per il progetto in cui due piccoli protagonisti Nami ed Elio, due green detective, si avventurano per scoprire i misteri dell’ambiente, della natura e del cambiamento climatico con particolare focus dal punto di vista dell’energia.

Condividi: