Home Tecnologie Finanziato un progetto innovativo per la produzione cosmetica sostenibile

Finanziato un progetto innovativo per la produzione cosmetica sostenibile

biosurfattanti
Immagine di Amphistar

Un progetto innovativo per rendere più sostenibile la produzione di prodotti cosmetici presentato da AmphiStar, spinoff dell’Università di Gand e dell’impianto pilota di Bio Base Europe, con oltre 15 anni di esperienza nella ricerca e nella scalabilità industriale

Rendere la produzione di prodotti quali shampoo, dentifrici e cosmetici grazie alla produzione di biosurfattanti, ingrediente chiave per realizzare prodotti di uso quotidiano sostenibili.

Questa l’idea industriale di AmphiStar, startup innovativa con sede a Gand (Belgio) che ha ottenuto un finanziamento di 6 milioni di euro per industrializzare la produzione di biosurfattanti ecologici derivati da materiali di scarto.

Il Fondo europeo per la bioeconomia circolare (Ecbf), Qbic III e Flanders Future Tech Fund (Fftf) hanno collaborato per fornire questa spinta finanziaria, con Ecbf che ha guidato il round di finanziamento.

Il capitale consentirà ad AmphiStar di accelerare l’industrializzazione dei suoi biosurfattanti e di ampliare il suo team, preparando la piena diffusione commerciale attraverso la costruzione di un impianto in grado di produrre 1.000 tonnellate di biosurfattanti all’anno.

I biosurfattanti sono un ingrediente chiave di prodotti di uso quotidiano come shampoo, dentifrici e cosmetici, che si basano tradizionalmente su materie prime fossili o olio di palma non sostenibili e su processi di produzione chimici difficili.

AmphiStar intende rivoluzionare questo mercato producendo biosurfattanti microbici da materiali di scarto di provenienza locale, come i rifiuti alimentari dei supermercati.

Questi biosurfattanti circolari sono prodotti con processi biologici sicuri, simili a quelli della produzione di birra, evitando la concorrenza con la produzione alimentare e riducendo al minimo l’impatto ambientale.

Il finanziamento di 6 milioni di euro consentirà ad AmphiStar di accelerare la produzione dei suoi innovativi biosurfattanti in collaborazione con partner esterni. Inoltre, i fondi saranno destinati a ulteriori sforzi di ricerca e sviluppo, alla conformità normativa e alla costruzione di un impianto di produzione all’avanguardia.

AmphiStar prevede di raccogliere ulteriori fondi nel 2025 per la costruzione dell’impianto e punta ad assumere 15 nuovi dipendenti entro l’anno per sostenere gli sforzi di espansione.

Condividi: