Home Energy and Mobility Trasporti pesanti su ruote: un’alternativa a idrogeno che parla, anche, italiano

Trasporti pesanti su ruote: un’alternativa a idrogeno che parla, anche, italiano

camion a idrogeno

Dopo un roadshow arriverà in Italia, sul circuito di Morano, in provincia di Alessandria, il camion a celle combustibili a idrogeno, nato dalla collaborazione tra l’olandese Holthausen Clean Technology e l’italiana GreenForce

Decarbonizzare il trasporto pesante su strada è fondamentale e tra le varie soluzioni già oggi disponibili c’è anche quella dell’idrogeno. Le attività di ricerca, di innovazione e di collaborazione fervono in questo settore così importante per il sostegno all’economia moderna.

Una di queste colaborazioni vede l’italiana GreenForce, azienda nata con l’obiettivo di promuovere soluzioni di mobilità sostenibile attraverso nuove tecnologie e fonti di energia pulita, collaborare con Holthausen Clean Technology, realtà olandese che produce veicoli a celle di combustibile alimentati a idrogeno.

Una collaborazione che nasce per portare in Italia i camion a idrogeno prodotti in Olanda, assicurando in loco vendita e assistenza post-vendita dei veicoli industriali e commerciali a idrogeno alle società di trasporto e al settore pubblico.

Non solo, nei piani di collaborazione italo-olandesi c’è anche l’intenzione di partecipare allo sviluppo dell’infrastruttura delle stazioni di rifornimento.

Le attività promozionali legate al lancio della collaborazione vedono la presentazione in più tappe dei camion a celle combustibili a idrogeno, una sorta di roadshow che toccherà Milano (presso il salone Transpotec Logitec a Fiera Milano Rho – padiglione 18, stand E40-F43 – dall’8 al 11 maggio) per poi proseguire nel Monferrato (il 17 maggio a partire dalle 9) presso gli uffici di Holdim Group a Serralunga di Crea, dove ha sede anche GreenForce.

Il veicolo a idrogeno arriverà in Italia direttamente via strada, percorrendo il tragitto che collega lo stabilimento di Holthausen Clean Tecnology, a Hoogezand nei Paesi Bassi, lungo oltre 1.100 km.

Un viaggio a zero emissioni che, evidenzia GreenForce, “rappresenta perfettamente l’impegno dell’azienda olandese verso un futuro più verde e responsabile” grazie all’utilizzo delle celle combustibili a idrogeno.

Il camion a idrogeno protagonista del viaggio: ecco le sue caratteristiche

Protagonista del viaggio dimostrativo è un trattore stradale a tre assi, equipaggiato con un pacco di celle combustibili a idrogeno da 200 kW che fornirà energia per un motore elettrico da 450 kW.

Sul retro-cabina sono posizionati i serbatoi dell’idrogeno dalla capacità totale di 50 kg. In questa configurazione, l’autonomia media del veicolo è di circa 450 km. Il rifornimento di idrogeno richiede tempistiche ridotte, intorno ai dieci minuti.

camion a celle a combustibile a idrogeno

Per conoscere meglio le caratteristiche del mezzo abbiamo ricolto alcune domande a Roberto Sterza, co-fondatore e direttore di GreenForce.

Qual è l’autonomia media totale del mezzo e quale, invece, il costo per un pieno?

I camion Holthausen a celle combustibile (fuel cell) hanno diverse configurazioni, in funzione del loro utilizzo. L’autonomia è in funzione alla capacità totale dei serbatoi di idrogeno.

La configurazione base di un trattore 4×2 per un utilizzo regionale prevede 7 serbatoi per un totale di 35 kg di idrogeno, con un’autonomia di 450 km circa. Il veicolo che verrà esposto a Milano, è dotato di una capacità totale di 50 kg di idrogeno e può essere impiegato in tratte più lunghe fino a 650 km.

Sono già stati consegnati a clienti del nord Europa dei trattori 6×2, con capacità totale dei serbatoi uguale a 100 kg di idrogeno, per un totale di oltre 1.100 km di autonomia.

Oggi il costo dell’idrogeno verde al kg è ancora soggetto a fluttuazioni piuttosto importanti, per via del fatto che la rete di produzione e distribuzione è in fase di consolidamento.

Troviamo quindi i costi al kg in una forchetta che varia da 12 a 20 euro/kg. L’obiettivo di medio termine prevede un costo dimezzato dell’idrogeno, ovvero intorno agli otto euro alla pompa. Nel lungo termine tutti gli studi portano il costo al kg intorno ai 4 euro. Stiamo parlando di idrogeno verde, ottenuto attraverso fonti rinnovabili.

Quanto costa il mezzo e quali manutenzioni richiede rispetto a un mezzo convenzionale?

I volumi, benché in crescita, non consentono di produrre un listino prezzi consolidato e definito. La maggior parte degli ordini sono su commessa specifica e con utilizzi particolari, ciò non permette appunto di fare piccole economie di scala.

Tuttavia possiamo dare come indicazione di posizionamento prezzi, un livello analogo e paragonabile al corrispondente camion in versione full electric.

Così come avviene già in diversi Stati europei, ci aspettiamo un programma di incentivi all’acquisto che vadano a coprire buona parte della differenza di costi rispetto a un veicolo convenzionale.

Per quanto riguarda le operazioni di manutenzione di un veicolo a idrogeno, sono notevolmente inferiori rispetto a un analogo con motore con motore endotermico.

Le parti che necessitano manutenzione, riguardano l’impianto frenante e lo sterzo. Il propulsore a fuel cell non richiede particolare attenzione, se non un controllo periodico.

Una volta su strada, i veicoli a idrogeno potranno contare su una rete di assistenza, sulla quale GreenForce sta già lavorando. Alle officine partner viene richiesto di ottemperare agli standard richiesti da un veicolo convenzionale e di rispettare le normative valide per i veicoli elettrici.

I mezzi sono già disponibili in Italia?

GreenForce, in accordo con Holthausen, è già in grado di proporre la soluzione tecnica adeguata alla richiesta del cliente, sia per quanto riguarda i trattori per semirimorchio sia i veicoli per le municipalizzate (servizi all’interno dei centri urbani).

Oltre ai veicoli industriali siamo inoltre in grado di offrire soluzioni a idrogeno sui veicoli commerciali.

Condividi: