Home Eco Lifestyle Tutte le curiosità del Castello di Edimburgo

Tutte le curiosità del Castello di Edimburgo

0
Tutte le curiosità del Castello di Edimburgo
Immagine da Depositphotos

Il Castello di Edimburgo, posizionato magnificamente su una roccia vulcanica nel cuore della città di Edimburgo, non è solo un simbolo dell’identità scozzese, ma anche un testimone della storia ricca e turbolenta che ha plasmato questa nazione.

Da residenza regale a fortezza militare, questo castello è una finestra viva sui secoli di storia scozzese. In questo articolo, esploreremo alcune delle curiosità più affascinanti che rendono il Castello di Edimburgo una tappa obbligatoria per ogni visitatore.

La millenaria storia della Roccia di Edimburgo

La storia del Castello di Edimburgo si estende oltre due millenni, con prove di occupazione umana sul sito già dal 900 a.C. Nel corso dei secoli, è stato testimone di numerosi eventi storici, dalle invasioni agli assedi, fino a significative cerimonie reali.

Fu qui che Maria, Regina di Scozia, diede alla luce Giacomo VI, che in seguito divenne monarca di tutta la Gran Bretagna.

La Pietra del Destino: tra mito e realtà

Una delle leggende più affascinanti legate al castello è quella della Pietra del Destino. Secondo la tradizione, questa pietra è stata usata nelle cerimonie di incoronazione dei re scozzesi per secoli.

Nel 1296, Edoardo I d’Inghilterra la portò all’Abbazia di Westminster, ma fu restituita alla Scozia nel 1996, dove ora si trova nel Castello di Edimburgo, tranne nelle occasioni di incoronazioni.

Gli Onori della Scozia e il loro misterioso passato

All’interno delle mura del castello si trovano gli Onori della Scozia, il più antico set di gioielli di incoronazione ancora esistente in Europa.

Questi regali simboli, che includono una corona, uno scettro e una spada dello stato, sono stati usati nelle cerimonie di incoronazione dei monarchi scozzesi e hanno storie di nascondigli e riscoperte che sembrano usciti da un romanzo.

Prigionieri di guerra e il Castello

Il castello non è stato solo un palazzo e un tesoro nazionale; ha anche funzionato come prigione militare. Durante le Guerre Napoleoniche, prigionieri di guerra francesi furono rinchiusi tra le sue mura.

Le incisioni che hanno lasciato sulle pietre e gli oggetti artigianali che hanno creato sono testimoni silenziosi del loro passaggio attraverso questo luogo storico.

Il Cannone delle ore Tredici e il suo annuncio puntuale

Una delle tradizioni più durature del Castello di Edimburgo è il colpo di cannone delle ore tredici. Questa pratica iniziò nel 1861 come segnale orario per le navi nel Fiordo di Forth e continua oggi, diventando uno spettacolo per i turisti e un promemoria del ruolo militare continuo del castello.

I fantasmi del Castello di Edimburgo

Non sarebbe un castello scozzese senza alcune storie di fantasmi. Si dice che il Castello di Edimburgo sia uno dei luoghi più infestati della Scozia.

Tra gli spiriti segnalati ci sono quello di un tamburino decapitato che fu visto proprio prima di grandi attacchi al castello, e l’apparizione di una vecchia strega che fu bruciata sul rogo nel XVII secolo.

Il Festival di Edimburgo e la silhouette del Castello

Ogni anno, il Castello di Edimburgo fornisce lo sfondo per il famoso Festival di Edimburgo, quando artisti di tutto il mondo si riuniscono nella città per celebrare la cultura e l’arte.

Il castello non solo diventa un punto di riferimento visivo, ma anche un’ispirazione per gli artisti che partecipano al festival.

Il Castello di Edimburgo, un tesoro di storie

Il Castello di Edimburgo è molto più di una antica fortezza. È un libro di storia vivente che offre ai visitatori una finestra sul passato della Scozia.

Attraverso le sue pietre, le sue storie e le sue leggende, il castello rimane un testimone essenziale della ricca tessitura storica scozzese.

Se desiderate acquistare i biglietti per il castello di Edimburgo, non esitate a fare clic sul link per maggiori informazioni.

Crediti immagine: Depositphotos

Condividi: