Home Green Jobs Le news per giovani secondo Factanza; informazione fresca e d’impatto

Le news per giovani secondo Factanza; informazione fresca e d’impatto

factanza awards

Factanza nasce per informare i giovani attraverso un’informazione fresca e d’impatto, colorata dove serve, ma soprattutto, inclusiva perché vuole rendere anche le tematiche più complesse accessibili a tutti

Bianca Arrighini e Livia Viganò sono le giovani bocconiane – giovani non è un eufemismo visto che sono del 1997 -, cui gli studi di economia all’Università Bocconi hanno fatto scattare un’idea: fondare una media company dedicata ai giovani per fornire informazioni fondamentali per essere aggiornati sull’attualità.

Ecco come nasce Factanza Media che a oggi è composta da un team variegato – con Arrighini che ricopre il ruolo di Ceo e gestisce la direzione creativa, mentre Viganò è la Coo e gestisce l’area commerciale.

15 persone che si occupano delle varie aree – redazione, grafica, area commerciale e project management.

Queste ragazze sono brave, ve lo dice una giornalista professionista quale sono dopo aver visto come hanno supportato in qualità di mediapartner il nostro 3° convegno Pink&Green di Bari.

Sono l’espressione di quanto vogliono i lettori giovani: informazione fresca e d’impatto. Colorata dove ci vuole e come ci tengono a sottolineare “inclusiva perché mira a rendere anche le tematiche più complesse accessibili a tutti“.

E Factanza questa comunicazione la sa fare sui social di loro riferimento “raggiungendo – come ci racconta Luisa d’Amico, branded content specialist – oltre 1,3 milioni di utenti, soprattutto under 35. Parliamo alle nuove generazioni (soprattutto Gen Z e Millennials), ma anche a tutte le persone che non riescono più a fare affidamento solo sui media tradizionali e che cercano modalità sempre nuove per accedere all’informazione approfondita e di qualità“.

Le loro community sono: “Instagram, con 761mila follower; TikTok, con 317mila follower; LinkedIn, che conta 39mila follower; Telegram e WhatsApp, con un totale di 35mila follower. A questi si aggiungono gli oltre 8mila iscritti alla newsletter e gli ascoltatori dei nostri podcast“.

Il business model è concreto e così ce lo spiegano: “Factanza è una media company che ha come principale modello di business la produzione di contenuti in partnership con brand in linea con i nostri valori.

Ci occupiamo anche di produzione di contenuti in white label (audio, video e contenuti social) e di consulenza strategica per i brand. Da poco abbiamo lanciato anche la Factanza Academy, un percorso di formazione rivolto a chi vuole imparare a comunicare sui social in modo efficace, consapevole e coinvolgente“.

Forse, mi dovrò iscrivere anche io. Perché c’è sempre da imparare. Nel frattempo, proprio questa media partnership, dimostra che la collaborazione è l’unica strada maestra per uscire (o almeno tentare) da quella crisi legata alle persone che non fanno più affidamento sui media tradizionali.

Sono necessarie nuove forme di comunicazione e nuovi modi per catturare l’attenzione di un pubblico sempre più distratto e disinteressato – concordano in Factanza – ma, soprattutto, per costruire una generazione consapevole di ciò che accade intorno a lei“.

La media partnership con GreenPlanner – continuano le mie giovani interlocutrici – vuole essere un modo per consolidare il nostro interesse e il nostro impegno nell’aumentare la consapevolezza collettiva attorno alla tematica della sostenibilità ambientale, che sta molto a cuore delle nuove generazioni”.

E quale modo migliore per farlo, se non con chi se ne occupa più da vicino?.

Condividi: