Home Imprese Sostenibili L’Ue approva la normativa sull’industria a zero emissioni nette

L’Ue approva la normativa sull’industria a zero emissioni nette

unione europea
Immagine di frimufilms su Freepik

Un traguardo importante – almeno a livello legislativo – è stato raggiunto con l’approvazione del Net-Zero Industry Act: ora l’Unione europea ha un contesto normativo che permette di espandere rapidamente la produzione di tecnologie pulite, soprattutto nei settori fondamentali per raggiungere l’azzeramento delle emissioni nette entro il 2050

Il Net-Zero Industry Act, ora approvato, stabilisce un parametro di riferimento per la capacità di produzione di tecnologie strategiche a zero emissioni nette per soddisfare almeno il 40% del fabbisogno annuo di diffusione dell’Ue entro il 2030.

Per sostenere i progetti di cattura e stoccaggio del carbonio e aumentare la disponibilità di siti di stoccaggio di CO2 in Europa, il Net-Zero Industry Act fissa inoltre un obiettivo di 50 milioni di tonnellate di capacità di iniezione annua entro il 2030.

Il nuovo regolamento, inoltre, migliora le condizioni per gli investimenti nelle tecnologie a zero emissioni nette semplificando e accelerando le procedure di autorizzazione, riducendo gli oneri amministrativi e agevolando l’accesso ai mercati.

Le autorità pubbliche dovranno prendere in considerazione la sostenibilità, la resilienza, la cyber-sicurezza e altri criteri qualitativi nelle procedure di appalto per le tecnologie pulite e nelle aste per la diffusione delle energie rinnovabili.

Gli Stati membri potranno sostenere una serie di tecnologie a zero emissioni nette quali l’energia solare fotovoltaica, l’energia eolica, le pompe di calore, le tecnologie nucleari, le tecnologie dell’idrogeno, le batterie e le tecnologie di rete istituendo progetti strategici che beneficerebbero di uno status prioritario a livello nazionale, di tempi di autorizzazione più brevi e di procedure semplificate.

Le industrie ad alta intensità energetica come l’acciaio, i prodotti chimici o il cemento – che producono componenti utilizzati in tali tecnologie a zero emissioni nette e che investono nella decarbonizzazione – potranno essere sostenute anche attraverso le misure previste dalla legge.

La creazione di valli di accelerazione a zero emissioni nette faciliterà ulteriormente la creazione di cluster di attività industriali a zero emissioni nette nell’Ue.

La normativa sull’industria a zero emissioni nette comprende misure per investire nell’istruzione, nella formazione e nell’innovazione con l’istituzione di accademie per formare 100.000 lavoratori entro tre anni e sostenere il riconoscimento reciproco delle qualifiche professionali.

Saranno inoltre istituiti spazi di sperimentazione normativa per testare tecnologie innovative a zero emissioni nette in condizioni normative flessibili.

Infine, la piattaforma Europa a zero emissioni nette fungerà da polo centrale di coordinamento, in cui la Commissione e i Paesi membri potranno discutere e scambiarsi informazioni.

Quali sono le tecnologie a zero emissioni nette considerate nella normativa?

Il Net-Zero Industry Act sostiene le seguenti tecnologie a zero emissioni nette:

  • tecnologie solari
  • tecnologie eoliche onshore e rinnovabili offshore
  • tecnologie delle batterie e dello stoccaggio dell’energia
  • pompe di calore e tecnologie dell’energia geotermica
  • tecnologie dell’idrogeno
  • tecnologie sostenibili per il biogas e il biometano
  • tecnologie di cattura e stoccaggio del carbonio
  • tecnologie per le reti elettriche
  • tecnologie per l’energia da fissione nucleare
  • tecnologie per i combustibili alternativi sostenibili
  • tecnologie idroelettriche
  • altre tecnologie per le energie rinnovabili
  • tecnologie per l’efficienza energetica connesse al sistema energetico
  • tecnologie per i combustibili rinnovabili di origine non biologica
  • soluzioni biotecnologiche in materia di clima ed energia
  • qualsiasi altra tecnologia industriale trasformativa per la decarbonizzazione
  • tecnologie di trasporto e utilizzo di CO2
  • propulsione eolica e le tecnologie di propulsione elettrica per il trasporto
  • qualsiasi altra tecnologia nucleare
Condividi: