Home Tecnologie Digitale e banda larga aiutano le aziende del settore raccolta, trattamento e...

Digitale e banda larga aiutano le aziende del settore raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti

banda ultralarga
Immagine da Depositphotos

Una ricerca commissionata da Eolo a Community Research&Analysis mostra i risultati dell’impatto della banda ultralarga sulle attività delle aziende dell’industria della raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti

Eolo, azienda che opera in Italia nel settore della fornitura di connettività tramite tecnologia Fwa (banda larga e ultralarga), ha commissionato uno studio alla società di ricerca Community Research&Analysis per valutare quali impatti apportano digitale e connessione veloce alle aziende che operano nel settore della raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti.

Intervistando un campione di 137 aziende è stato possibile riscontrare come il 41,9% delle imprese con accesso a banda ultralarga ha visto un incremento di fatturato nel 2023, mentre solo il 12,4% delle non connesse è cresciuto.

Inoltre, ci sono differenziali importanti anche per quanto riguarda gli investimenti (uno scarto di oltre 10 punti percentuali) e le assunzioni (differenziale oltre i 20 punti). Riguardo ad alcuni aspetti prioritari per il lavoro delle aziende, poi, la banda ultralarga emerge come fattore abilitante.

connettività e mercato deirifiuti

Infatti, più del 60% delle realtà che dispongono di una connessione veloce la ritiene un elemento tecnologico molto importante per il controllo del flusso dei rifiuti, per la riduzione degli sprechi e l’ottimizzazione delle rotte dei veicoli.

Di contro, le aziende non connesse hanno mostrato differenziali negativi intorno, se non addirittura superiori, ai 30 punti percentuali.

Un altro segnale, più volte evidenziato, che transizione ecologica e digitalizzazione vanno di pari passo.

Crediti immagine: Depositphotos

Condividi: