Home Eventi Riparte a fine agosto il Laboratorio del Cammino: ecco come e perché...

Riparte a fine agosto il Laboratorio del Cammino: ecco come e perché partecipare

laboratorio del cammino
Immagine di Laboratorio del Cammino

Il Laboratorio del Cammino è una Summer school che nasce in seno a una rete interuniversitaria di ricercatori per indagare il territorio in itere, rilevando trasformazioni e ideando progetti didattici. A fine agosto tappe tra le Marche e l’Abruzzo

Riparte anche quest’anno il Laboratorio del Cammino: una Summer school in viaggio ideata da tre studenti universitari che nell’agosto 2017 si misero in cammino attraverso l’Italia – insieme ad altri 20 studenti e giovani ricercatori – con il desiderio di osservare e comprendere le conseguenze dei terremoti di agosto e ottobre 2016 nei territori del centro Italia.

ViaSalaria, dal nome dell’itinerario di 300 km che il gruppo percorse da San Benedetto del Tronto fino a Roma, fu occasione per dar vita a un esperimento itinerante di lettura del territorio dal basso, di ascolto dei luoghi e di raccolta di testimonianze di comunità duramente provate dalla catastrofe e sradicate dai propri luoghi di vita.

Da allora è divenuto un appuntamento annuale, una Summer school di circa due settimane che conduce all’attraversamento di un transetto di territorio italiano e all’indagine di una forma di fragilità socio-spaziale su cui le discipline del progetto sono chiamate a confrontarsi, dal riscaldamento climatico alla transizione energetica, dallo spopolamento delle aree interne alla turistificazione delle città.

La Summer school rientra nell’offerta formativa delle 13 università italiane e straniere aderenti alla rete, oltre a una serie di associazioni e gruppi locali; accoglie expertise e traiettorie di ricerca diversi, accomunati dall’interesse per il camminare quale modalità per osservare, indagare e progettare città e territori contemporanei.

Il laboratorio consta di un Comitato scientifico composto da 26 membri e di circa 20 mentori che sviluppano e accompagnano l’attività didattica.

attraversata bosco
Immagine di Laboratorio del Cammino

Inoltre, a partire dall’agosto 2023, il Laboratorio del Cammino si è costituito come Associazione di promozione sociale (Aps) per costruire progettualità che coinvolgano in modo maggiormente sinergico e strutturato le comunità dei territori attraversati in cammino e consolidare le relazioni tra università e società civile.

Il camminare come metodo e approccio comporta un modo diverso di condurre indagini e progettare città e territori contemporanei. Durante la Summer school i partecipanti indagano in presa diretta i mutamenti in atto nei territori attraversati e restituiscono narrazioni spaziali e possibili traiettorie progettuali utili ad affrontare le sfide della transizione ecologica e climatica in corso.

L’obiettivo di questa Summer school è comprendere quanto il camminare, l’andare a piedi, il vedere, l’ascoltare e l’entrare lentamente nei luoghi, siano modalità essenziali per leggere e indagare le forme dei territorio che si attraversano.

L’estate 2024 vedrà la Summer school svolgersi dal 26 agosto al 6 settembre in un percorso a piedi che attraverserà un brano di Città adriatica tra Marche e Abruzzo.

Partendo da Ancona e arrivando a Pescara, i partecipanti esploreranno la costa adriatica alla ricerca dei diversi modi del vivere che contraddistinguono gli insediamenti costieri, per produrre una descrizione tecnicamente pertinente delle coesistenze, delle opportunità e delle tensioni-conflitti che le forme e pratiche dell’abitare fanno emergere, in bilico tra intermittenze d’uso nello spazio e nel tempo e dinamiche di fragilità socio-spaziale acuite dai cambiamenti climatici, e per delineare possibili strategie, scenari e visioni progettuali utili ad affrontare tali problematiche.

Sul sito laboratoriodelcammino.com è possibile leggere la call per partecipare alla Summer school di quest’anno, consultare gli esiti delle passate edizioni e reperire informazioni su come sostenere le attività dell’associazione.

articolo redatto da Luca Lazzarini, Saverio Massaro, Serena Marchionni

Condividi: