Home Energy and Mobility L’idrogeno italiano si produrrà anche in Calabria: via al polo di Lamezia...

L’idrogeno italiano si produrrà anche in Calabria: via al polo di Lamezia Terme

idrogeno verde
Immagine da Depositphotos

Per la produzione di idrogeno verde in Calabria arriva l’autorizzazione per la creazione di una zona economica speciale che ospiterà l’impianto di produzione a Lamezia Terme con i fondi del Pnrr

Autorizzato il progetto per far nascere una Hydrogen Valley in Calabria, affidato a Techfem che si dice ottimista sul traguardo del 2026 per la messa in opera dell’impianto, realizzato nell’area ex Sir.

A Lamezia Terme sorgerà così uno dei 28 poli produttivi al Sud (su un totale di 54 siti nazionali) per lo sviluppo della filiera dell’idrogeno in Italia, da finanziare attraverso i fondi del Pnrr.

Hydrogen Valley Lamezia Terme è un progetto proposto da Teca Gas e progettato e ingegnerizzato da Techfem, realtà marchigiana che vanta esperienze e collaborazioni internazionali.

L’impianto, che nelle ambizioni dei progettisti sarà operativo già nel 2026, produrrà idrogeno (2MW), avrà aree di stoccaggio e compressione (fino a 220 barg), sarà alimentato da un parco fotovoltaico da 461 kW e avrà a disposizione anche una baia di carico per il riempimento di carri bombolai per trasportare idrogeno.

idrogeno lamezia terme
il plastico dell’impianto come verrà realizzato

Le prospettive di lavoro prevedono assunzioni per 50 persone solo nella sede di Lamezia Terme. Il progetto è finanziato nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, Missione 2 Rivoluzione verde e transizione ecologica, Componente 2 Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile, investimento 3.1 Produzione in aree industriali dismesse.

A livello nazionale, per potenziare lo sviluppo della filiera dell’idrogeno, è però necessario risolvere le problematiche di incertezza normativa che frenano lo sviluppo di progetti analoghi, allungando i tempi per la concessione delle autorizzazioni di costruzione dei siti produttivi.

Crediti immagine: Depositphotos

Condividi: