Home News L’unione fa la forza: EcoTyre supera i 200 associati

L’unione fa la forza: EcoTyre supera i 200 associati

città: Bologna - pubblicato il:

EcoTyre, il consorzio che si occupa della gestione delle attività di raccolta, trattamento e recupero degli pneumatici fuori uso (PFU) derivanti dal mercato nazionale del ricambio, ha superato i 200 soci. Tra questi, numerose case automobilistiche hanno deciso di consorziarsi a EcoTyre per la gestione dei PFU.

A soli due anni dalla sua nascita, il consorzio si riconferma la realtà di settore con il maggior numero di soci e la seconda per quantitativi di PFU gestiti.

EcoTyre, a testimonianza del fatto che la sostenibilità ambientale è uno dei temi forti che vengono sostenuti e promossi dal consorzio, ha deciso di partecipare ad Autopromotec, una rassegna biennale dedicata alle attrezzature e all’aftermarket automobilistico, che si svolgerà a Bologna dal 22 al 26 maggio.

La manifestazione, giunta quest’anno alla venticinquesima edizione, nella scorsa edizione ha raggiunto la cifra record di 1.773 espositori, il 37% dei quali esteri, provenienti da 50 paesi.

“Aver superato i 200 soci a soli due anni di distanza dall’avvio delle nostre attività” ha dichiarato Enrico Ambrogio, presidente di EcoTyre “rappresenta per noi un traguardo importante e una conferma degli obiettivi che ci eravamo posti. Tra gli associati, anche numerose case automobilistiche hanno deciso di consorziarsi a EcoTyre per la gestione dei PFU. Per continuare il percorso di collaborazione con i nostri associati, ma anche per confrontarci con i diversi interlocutori del settore, abbiamo deciso di partecipare con un nostro spazio espositivo ad Autopromotec. La sostenibilità ambientale sarà il tema forte della nostra presenza in Fiera e proporremo a produttori e importatori di pneumatici soluzioni logistiche orientate all’ottimizzazione della filiera di recupero degli PFU”.

Condividi: