Home News Le soluzioni software Siemens alla European Utility Week 2014

Le soluzioni software Siemens alla European Utility Week 2014

pubblicato il: - ultima modifica: 2 Giugno 2020
soluzioni software siemens

soluzioni software siemensCon il motto Ahead of the challenge, ahead of the change Siemens ha partecipato, in qualità di Diamond Sponsor, alla European Utility Week 2014, la manifestazione internazionale di riferimento per prodotti e soluzioni in ambito Smart Energy.

In occasione dell’appuntamento di Amsterdam, lo stand Siemens ospitava, tra i vari prodotti per lo sviluppo di infrastrutture elettriche innovative ed efficienti, anche due soluzioni interamente sviluppate in Italia: l’E-car Operation Center e l’i-ConTXM.

La prima release dell’attuale piattaforma per la gestione dell’infrastruttura di ricarica per la mobilità elettrica è stata rilasciata nel 2009 quando, con il progetto pilota E-mobility Italy promosso da Enel e Daimler, Siemens Italia, in qualità di partner tecnologico, ha realizzato l’E-car Operation Center (Ecar OC), un sistema basato su tecnologia cloud che consente, in ambito sia domestico sia semi-pubblico o pubblico, la ricarica dei veicoli elettrici.

L’Operation Center è in grado allo stesso tempo di erogare servizi ai clienti finali e a tutti gli stakeholder del processo di ricarica. Il software, connesso con i sistemi di telecontrollo delle reti elettriche di distribuzione dell’energia, è predisposto all’invio dei dati delle ricariche (quali consumo, autorizzazioni) ai sistemi deputati alla rendicontazione e all’emissione delle fatture per il cliente finale e consente la completa interoperabilità tra diverse infrastrutture di ricarica, grazie all’implementazione di logiche di roaming analoghe a quelle da anni utilizzate nel mondo delle telecomunicazioni mobili.

È entrata a far parte del portfolio internazionale di Siemens anche la soluzione per il monitoraggio dei trasformatori i-ConTXM. Interamente ideata e sviluppata in Italia, i-ConTXM è una soluzione di monitoraggio efficiente, con un’alta modularità e una facile configurazione e nata con l’obiettivo di monitorare il funzionamento del trasformatore, fornendo informazioni sullo stato di funzionalità dei suoi componenti critici.

I vantaggi non sono solo limitati ai costi, ma anche all’efficienza in termini di configurazione, ingegneria, installazione e messa in servizio. In un solo box sono contenute tutte le funzionalità di un sistema centrale adatte sia a nuovi trasformatori sia ad applicazioni di retrofit. Sensori addizionali come DGA (analizzatore gas disciolti in olio), sonde di temperatura e OLTC (commutatore sotto carico), possono essere facilmente connessi per essere usati direttamente.

Infine, un ulteriore vantaggio importante è che i-ConTXM, pur essendo un sistema autonomo, in fase di progettazione è stato predisposto per l’eventuale integrazione in ISCM (Integrated Substation Condition Monitoring) o direttamente in SCADA. Non è quindi limitato al software installato originariamente ma, come gli altri prodotti della famiglia ISCM, garantisce in un momento successivo l’aggiunta di eventuali moduli di interesse.

Condividi: