Home News Servizi sostenibili, accordo tra Kinexia e Biancamano

Servizi sostenibili, accordo tra Kinexia e Biancamano

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
kinexia

kinexiaBiancamano e Kinexia hanno siglato un accordo strategico finalizzato al raggiungimento di sinergie economiche, imprenditoriali e operative nella filiera dei servizi sostenibili.

In particolare i due Gruppi si impegnano, direttamente e/o anche tramite proprie controllate, ad attivare una partnership che, sulla base delle rispettive competenze e dei rispettivi ruoli, miri a offrire al mercato, nazionale ed estero, con particolare riferimento al Nord Africa, Middle East e Far East, incluse le ex Repubbliche Sovietiche, un unico operatore che unisca le capacità e il know-how di Biancamano nei servizi integrati di raccolta rifiuti con l’esperienza realizzativa e gestionale di Kinexia in ambito impiantistico e nelle energie rinnovabili.

Con riferimento al mercato nazionale, l’accordo prevede lo sviluppo di sinergie nel segmento della gestione dei rifiuti industriali, dove il Gruppo Biancamano, in virtù della solida esperienza maturata nel trasporto degli stessi e di un flotta che a oggi conta circa 3.000 automezzi specializzati, raccoglierà da una serie di clienti industriali privati i rifiuti e li trasporterà presso gli idonei impianti di smaltimenti di Kinexia siti nel Nord Italia.

Sul fronte internazionale, sono già allo studio alcune proposte progettuali integrate in grado di creare il massimo valore aggiunto nella catena raccolta, trattamento, recupero e smaltimento dei rifiuti, urbani e industriali e portare in questo modo Kinexia e Biancamano insieme a competere su nuovi mercati con un’offerta peculiare e di assoluto rilievo.

Il presidente e amministratore delegato di Kinexia Spa, Pietro Colucci e il presidente di Biancamano Spa Giovanni Battista Pizzimbone hanno così commentato: “L’accordo strategico siglato tra Kinexia e Biancamano è un’ulteriore dimostrazione della volontà e della capacità di Kinexia e di Biancamano di porsi quali elementi promotori dell’aggregazione nel settore della sostenibilità energetica e ambientale. La collaborazione tra due importanti società, entrambe quotate alla Borsa di Milano, permetterà sia di ottenere una nuova proposizione di servizi trasversali al ciclo della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, recuperando da ambo le parti un’efficienza che permetterà una nuova competitività di mercato, sia la generazione di una massa critica di competenza e di capacità di proposizione progettuale che è essenziale alle aziende italiane per muoversi ed essere protagonisti sui mercati internazionali. Crediamo si tratti di una risposta importante per reperimento di nuove soluzioni e modelli, anche di rapporto commerciale, che ci consentano di continuare a progredire con successo in un momento non semplice dell’economia italiana e mondiale”.

Condividi: