Home Green Jobs SmartCaps, progetto che insegnare quanto l’acqua è preziosa

SmartCaps, progetto che insegnare quanto l’acqua è preziosa

pubblicato il: - ultima modifica: 8 Settembre 2020
progetto smartcaps

progetto smartcapsLa settimana scorsa, da lunedì 13 aprile a sabato 18 aprile, si è svolto il progetto SmartCaps: tappi e depurazione delle acque, una risorsa per l’ambiente e la cultura nelle scuole a cura di For-Mare, associazione no profit di formazione di alto livello nel campo delle scienze ecologiche applicate, in partnership con la start up green ECO-SISTEMI.

Il progetto SmartCaps prevede seminari educativi in molte scuole italiane, sul ciclo dell’acqua, sugli sprechi e sulla depurazione dei reflui, un tema di grande importanza in un’epoca dove sempre più i modelli produttivi si scontrano con la scarsità del prezioso oro blu. Con questo progetto d’educazione, offerto gratuitamente agli istituti scolastici, alunni e insegnanti si impegnano nella raccolta di tappi di plastica da parte della scuola per riciclarli.

I colorati tappi raccolti saranno quindi usati da ECO-SISTEMI, insediata presso Progetto Manifattura, l’hub della Green Economy del Trentino, che brevettato un sistema per la depurazione delle acque, che funziona con tappi di plastica in qualità di carrier per i batteri mangia sporco.

“Noi siamo innanzitutto ricercatori e crediamo che la formazione e l’educazione sia la base di ogni trasformazione” spiega Dario Savini, CEO di ECO-SISTEMI e uno degli ideatori dell’iniziativa “Con questi incontri abbiamo voluto sensibilizzare gli studenti sia sul tema dell’acqua che sul tema dell’innovazione sostenibile. Loro saranno gli inventori delle soluzioni del futuro”.

Il 13 aprile 7 classi della scuola elementare Console Marcello di Milano, hanno partecipato con entusiasmo al progetto, completando un percorso che era già iniziato a ottobre con altre 4 classi già attive nella raccolta di tappi. Da martedì 14 a sabato 18 aprile è toccato all’Istituto Superiore Guetti di Tione, nelle splendide valli del trentino, dove sono state coinvolte venti classi dei vari indirizzi scolastici: liceo scientifico, liceo di scienze opzione scienze applicate, liceo scientifico della montagna, liceo linguistico, liceo di scienze umane, tecnico economico turistico, tecnico tecnologico, tecnico tecnologico opzione legno.

La scuola elementare Console Marcello e l’Istituto Superiore Guetti di Tione, sono le prime scuole su territorio lombardo e trentino che da oggi sono impegnate direttamente nella depurazione sostenibile delle acque, in un circolo virtuoso di ri-uso e risparmio energetico, concetti alla base del brevetto RCBR di ECO-SISTEMI, per la tutela dell’ambiente. Un risultato possibile grazie anche alla passione degli alunni, che si sono dimostrati molto interessati al tema ecologico e che si sono già attivati nella raccolta tappi.

Fino a oggi SmartCaps ha coinvolto più di 300 bambini e 400 ragazzi in questo progetto di educazione ambientale in tandem. Ed è grazie a dirigenti, maestre e insegnanti sensibili alle tematiche didattiche ambientali che sono possibili progetti di partecipazione scientifica attiva dove gli studenti sono i veri protagonisti dell’innovazione tecnologica.

“Oggi le imprese come la nostra” spiega Stefania Minuto, biologa di ECO-SISTEMI “devono dare un supporto all’educazione, soprattutto in quegli ambiti dove si può trattare grandi temi come il clima, l’acqua e l’ambiente e allo stesso tempo vedere che ognuno può crearsi un lavoro per rispondere a qeusti emergenze e creare occupazione, in modo sostenibile”.

Condividi: