Home Curiosità #Ioloraccolgo, educare al non abbandono dei rifiuti

#Ioloraccolgo, educare al non abbandono dei rifiuti

città: - pubblicato il:
rifiuti abbandonati

rifiuti abbandonatiDa qualche giorno è attivo su Twitter l’hashtag #ioloraccolgo, creato da Alessandro De Chirico, giovane laureato in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità, con l’intento di creare una comunità attiva di persone che, se incontrano un rifiuto gettato da altri in un luogo dove non doveva esserlo (marciapiedi, strade, mare, parchi), lo raccoglie e condivide questo gesto nei social network fino a farlo diventare virale.

#Ioloraccolgo è un hashtag che nasce dalla necessità di sensibilizzare le persone al non-abbandono dei propri rifiuti in luoghi diversi dagli appositi cestini o pattumiere.

Distrazione e inciviltà, infatti, portano l’uomo a liberarsi di tanti piccoli rifiuti e a disperderli nell’ambiente durante tutta la giornata. L’impatto di queste azioni è incredibile e ricade su tutti: uomini, animali, piante e generazioni future.

Tutti condividiamo l’idea che un prato è bello solo senza immondizia. e che una spiaggia sia bella solo se ha acque limpide e sabbie prive di cicche di sigarette.

Chi userà l’hashtag #Ioloraccolgo dunque, non solo dimosterà un profondo rispetto per la natura che lo circonda, ma cercherà anche di sopperire alle lacune di altre persone. Come? Raccogliendo i rifiuti abbandonati (senza vergogna!) e gettandoli negli appositi cestini. Un gesto nobile e degno di essere condiviso da tutti.

La scelta di far condividere a questi piccoli eroi la loro esperienza tramite l’hashtag #Ioloraccolgo su Twitter (o i social network) spingerà altri individui a compiere il gesto fino a diventare virale e rendendo questo mondo più bello e pulito per tutti.