Home Corsi Formazione del settore agricolo: a maggio il corso di ingegneria naturalistica

Formazione del settore agricolo: a maggio il corso di ingegneria naturalistica

agricoltura, corso in ingegneria naturalistica

La Fondazione Fojanini promuove la formazione del settore agricolo: al via la prima edizione del corso teorico-pratico di ingegneria naturalistica

Il settore agricolo lancia una nuova opportunità: a maggio la prima edizione del corso teorico-pratico di ingegneria naturalistica.

L’iniziativa si deve alla Fondazione Fojanini, che ha lavorato di concerto con i facilitatori regionali per la presentazione del progetto di formazione.

È necessario iscriversi entro fine marzo scrivendo una mail alla Fondazione Fojanini all’indirizzo segreteria@fondazionefojanini.it. Il numero massimo di partecipanti ammessi è pari a 12.

Rivolto a imprenditori agricoli, coadiuvanti familiari o lavoratori subordinati dell’impresa agricola, il corso di formazione agricola avrà luogo il 5 di maggio 2023, dalle ore 9 alle ore 16.

È altresì ammessa la partecipazione anche dei lavoratori subordinati assunti con contratto a tempo determinato, purché i medesimi operino all’interno dell’azienda agricola per tutto il periodo di svolgimento del corso.

Il corso teorico-pratico in ingegneria naturalistica è gratuito e prevede una giornata in aula di 6 ore, presso la Fondazione Fojanini, e un’esercitazione sul campo di 8 ore.

La giornata di lezioni teoriche, tenuta dal professor Alessandro Nicoloso, si terrà il 5 di maggio e sarà articolata secondo quattro diverse tematiche.

A un’introduzione all’ingegneria naturalistica e alla sua valenza ecologica, seguiranno due ore di lezione sulle tecniche di ingegneria naturalistica.

Si proseguirà, poi, con un’ora di lezione sulla sicurezza nei cantieri e con due ore focalizzate sui casi di studio.

La formazione terminerà con visite didattiche a cantieri per un totale di 8 ore articolate di preferenza su due giornate o, in caso di impossibilità, su una giornata singola.

In entrambi i casi le uscite saranno programmate fra la metà di maggio e il 10 di giugno.

Al termine del corso non sarà necessario sostenere alcun esame; tuttavia, la Fondazione, su richiesta, potrà emettere un certificato di Frequenza a uso personale, che non verrà però rilasciato dalla regione.

Ulteriori informazioni sul corso teorico-pratico in ingegneria naturalistica sono disponibili cliccando al seguente link.

Condividi: