Home Risparmio energetico Risparmiare sull’energia elettrica, il valore aggiunto delle tariffe

Risparmiare sull’energia elettrica, il valore aggiunto delle tariffe

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
tariffe energia elettrica

tariffe-energia-elettricaScegliendo la tariffa giusta un consumatore può risparmiare fino al 30% sulla bolletta. Peccato che la maggior parte degli utenti non sappia che è davvero facile risparmiare sull’energia elettrica.

Per risparmiare davvero sulla bolletta della luce non basta confrontare le offerte Enel, con quelle di Sorgenia e di altri operatori, limitandosi a considerarne i prezzi standard, ma è bene innanzitutto fare una comparazione dettata dalle proprie esigenze di consumo e dalle fasce orarie in cui si consuma più energia.

Scegliendo la tariffa giusta infatti un consumatore può risparmiare fino al 30% sulla bolletta, peccato che la maggior parte degli utenti, quando stipulano un contratto di energia, non sono sempre consapevoli delle opzioni possibili o della differenza tra tariffe biorarie o monorarie.

Uno studio dell’Osservatorio SuperMoney indica infatti che una fetta considerevole di consumatori non conosce l’esistenza delle diverse tariffe e ignora i vantaggi che stanno dietro una scelta consapevole di una di queste. La tariffa monoraria, infatti, implica un pagamento del consumo omogeneo per tutte le ore del giorno al contrario di quella bioraria che invece permette di risparmiare i consumi effettuati la sera e nel weekend.

In percentuale, su un campione di 50mila utenti presi in esame tra quelli che hanno effettuato un confronto sul sito di SuperMoney, il 33,29% ha scelto con consapevolezza la tariffa monoraria, il 35,9% quella bioraria e ben il 31,2% ha dichiarato di non essere a conoscenza della differenza delle tariffe e ha scelto senza cognizione. Un peccato per i consumatori che potrebbero arrivare a risparmiare fino al 30% sull’intera bolletta.

A proposito così si è espresso Andrea Manfredi, amministratore delegato di Supermoney “Sarebbe un bel risparmio per molti che, per esempio, lavorano tutto il giorno e concentrano l’impiego degli elettrodomestici solo al ritorno a casa o il sabato e la domenica ma, a quanto pare, ancora molto dev’essere fatto per convincerli”.

Condividi: