Home Smart City Base Milano, nuovo polo del coworking milanese

Base Milano, nuovo polo del coworking milanese

pubblicato il: - ultima modifica: 13 Ottobre 2021
base milano

base milanoBase Milano apre i battenti e si presenta alla città: negli storici spazi dell’ex Ansaldo, tra via Bergognone e via Tortona, ha preso vita l’ambizioso progetto fortemente voluto dal Comune di Milano insieme ad Arci Milano, Avanzi, esterni, h+ e Make a Cube³.

Nei seimila metri quadri dell’area concessi dal Comune a Base Milano per 12 anni sono ospitati, tra il pian terreno e il primo piano, laboratori attrezzati, uno spazio coworking, una caffetteria con 80 posti a sedere e una lounge sempre aperte, accanto ad aree riservate a mostre ed eventi temporanei e un piccolo auditorium con circa 150 posti.

Lo spazio ospiterà anche una foresteria-residenza d’artista: dieci stanze doppie, triple e quadruple pronte ad accogliere sia ospiti paganti sia artisti e collaboratori impegnati in workshop e progetti.

Base Milano vuole diventare un punto di riferimento per l’industria della creatività e del design milanese e internazionale e sarà aperto tutto l’anno con una programmazione ricca e articolata.

Si comincia il 1° aprile con la seconda edizione di Book Pride, la fiera promossa dall’Osservatorio degli editori indipendenti dedicata alla produzione culturale difficilmente reperibile in libreria: una tre giorni tra incontri ed eventi con autori e ospiti italiani e internazionali.

“Grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale e dei partner che hanno reso possibile tutto questo” ha dichiarato l’assessore alle Politiche del Lavoro e Sviluppo economico Cristina Tajani “restituiamo ai cittadini uno spazio storico, oggetto di una trasformazione radicale che lo ha reso un polo culturale ad alto tasso di innovazione. Qui sarà possibile condividere idee e contenuti e i giovani creativi troveranno terreno fertile per costruire relazioni che possano favorire da un lato lo sviluppo artistico ed economico della città e dall’altro nuove opportunità lavorative”.

“Siamo orgogliosi di aver raggiunto il traguardo dell’apertura di Base Milano nei dodici mesi previsti” ha dichiarato Matteo Bartolomeo, presidente di Base Milano “Adesso ci attende una nuova sfida, che vorremmo condividere con tutta la città affinché l’ex Ansaldo possa davvero diventare un luogo di produzione e distribuzione nel campo dell’arte, cultura e creatività vissuto quotidianamente. Una nuova base per scambiare idee, sviluppare progetti o semplicemente divertirsi e bere un caffè in un ambiente stimolante e aperto”.

Base Milano è anche una delle 20 sedi ufficiali della XXI Triennale 21stCentury. Design after Design e dal 2 aprile al 12 settembre ospiterà alcuni fra i più importanti Padiglioni internazionali, mentre dal 12 al 17 aprile, in occasione del Fuorisalone, si trasformerà nel Design Center, accogliendo una serie di progetti creativi di respiro internazionale.

Condividi: