Home Agricoltura e Bio Biogas Industry Awards, menzione ad azienda italiana

Biogas Industry Awards, menzione ad azienda italiana

città: Milano - pubblicato il:
biogas award

biogas awardLa Cooperativa La Speranza di Candiolo (Torino) ha ottenuto una menzione speciale come miglior impianto a biogas agricolo internazionale al premio AD & Biogas Industry Awards di Birmingham, uno degli appuntamenti più importanti al mondo per il settore della digestione anaerobica.

La cooperativa zootecnica piemontese ha ottenuto il più alto riconoscimento tra gli impianti italiani in concorso. Il premio AD & Biogas Industry Awards si è aperto per la prima volta quest’anno alla partecipazione di aziende internazionali.

In finale, tra gli italiani, erano arrivati anche l’azienda agricola Sant’Aniello di Caserta, appartenente alle Fattorie Garofalo, e la Agri Power Plus di Latina. Hanno ritirato il premio, in rappresentanza delle cinque aziende che compongo la cooperativa, Claudia Rampinini, Massimo Bertola, Marco e Simone Dabbene, Federico Sandrone e Marco Vanzetti.

La Cooperativa La Speranza, che è associata al CIB, Consorzio Italiano Biogas, si conferma una delle realtà più virtuose per la produzione di biogas in Italia e un esempio vincente di economia circolare: i residui della agro-zootecnia vengono impiegati per produrre energia rinnovabile.

La Speranza ha abbattuto, grazie al biogas, l’impatto ambientale delle sue produzioni tradizionali, carne e latte, trattando le deiezioni animali di oltre 1.500 bovini, compresi quelli delle aziende confinanti, per generare elettricità, calore e biofertilizzanti rinnovabili.

La cooperativa è riuscita inoltre e a creare valore aggiunto per il territorio, non solo in termini economici, ma anche sociali. Il calore ceduto dall’impianto, con un’apposita rete di teleriscaldamento, viene utilizzato per riscaldare il vicino Istituto per la ricerca e la cura del cancro di Candiolo. Il 5% dell’utile viene devoluto alla parrocchia del paese.

“Un riconoscimento meritato che premia una cooperativa eccellente e responsabile e al contempo un modello di produzione, quello del Biogasfattobene, che porta vantaggi all’agricoltura, all’ambiente e crea valore sociale. Un ringraziamento va anche agli altri partecipanti, che con il loro lavoro sostengono e fanno conoscere il biogas made in Italy nel mondo” commenta Piero Gattoni, presidente del CIB, Consorzio Italiano Biogas, l’associazione che riunisce e rappresenta la filiera della digestione anaerobica in agricoltura della quale la Cooperativa La Speranza fa parte.

Condividi: