Home Imprese Sostenibili Presentata la casa a energia quasi zero

Presentata la casa a energia quasi zero

città: Genova - pubblicato il:
Casa G

Lo studio Tiziana Monterisi Architetto firma il progetto di ristrutturazione e riqualificazione energetica di Casa G, un edificio residenziale a Littorno, frazione del Comune di Moneglia, in Liguria, nato sui resti di un antico rudere di fine 800 del quale è stata mantenuta la muratura portante in pietra locale.

Con questo nuovo progetto che abbina estetica e design alla sostenibilità ambientale, lo studio ha dato vita ad una casa a energia quasi zero, con un fabbisogno energetico inferiore a 15 kWh/mq/anno.

Il risultato è stato possibile grazie all’utilizzo di materiali 100% naturali che garantiscono ottime performance energetiche, riducendo al minimo l’impatto ambientale.

Lo studio biellese ha scelto di valorizzare ciò che la natura già offriva: a partire dalla posizione dell’edificio esposto a sud, che sfrutta la luce del sole, e dal fresco pergolato ideale per trascorrere i pomeriggi d’estate.

L’umidità è regolata dagli intonaci interni, realizzati in argilla, e dalla ventilazione naturale tipica del territorio collinare circostante (l’abitazione sorge a 185 metri sul livello del mare).

Le finiture interne utilizzate, come l’argilla, le pitture derivanti da chimica vegetale, il cocciopesto e il legno trattato con oli naturali, conferiscono alle superfici un aspetto materico e riducono al minimo l’energia grigia dell’edificio, regalando un ambiente salubre e piacevole.

Particolare cura è stata riservata ai colori degli interni. La scelta di puntare su accostamenti tra il verde e l’arancione dà nuovo carattere all’abitazione e non è per nulla casuale, poiché richiama infatti le tonalità dell’ambiente circostante: il verde degli ulivi e l’arancione delle reti utilizzate per la raccolta.

L’ottimo isolamento termico, insieme all’installazione di serramenti prestanti a triplo vetro e doppia camera, ha consentito di ottenere un edificio a energia quasi zero in cui l’unico approvvigionamento di calore, oltre a una piccola stufa a legna, è quello fornito dagli apporti solari passivi.

Trattandosi di una casa di villeggiatura, lo studio ha progettato un’abitazione con costi di gestione e costi di manutenzione minimi. In qualunque periodo dell’anno si decida di soggiornare presso Casa G, all’arrivo si trova subito una temperatura gradevole, sempre fresca d’estate e confortevole d’inverno, senza dover sostenere spese per il riscaldamento o l’impianto di condizionamento.

Il progetto di ristrutturazione firmato dallo studio Tiziana Monterisi Architetto, ha trasformato un antico edificio ridotto ormai a rudere in un’abitazione a impatto limitato rispetto alla natura circostante: l’edificio ha così beneficiato degli Ecobonus per gli interventi di riqualificazione energetica e ristrutturazione edilizia.

In Italia la superficie delle zone edificate rappresenta una percentuale davvero molto alta, di cui il 70% giace in stato di degrado. Il valore del progetto di ristrutturazione di Casa G aumenta quindi ulteriormente, considerando che è stato recuperato il patrimonio esistente, senza consumare nuovo suolo.