Home Green Jobs Pozzo di scienza: Be Smart! Città intelligenti e creatività scientifica

Pozzo di scienza: Be Smart! Città intelligenti e creatività scientifica

città: Milano - pubblicato il: - ultima modifica: 6 Settembre 2017
pozzo di scienza smart city

pozzo di scienza smart citySmart city è il tema dell’edizione 2014 di Un Pozzo di Scienza, evento itinerante di diffusione della cultura scientifica ed educazione ambientale promosso e sostenuto dal Gruppo Hera, in collaborazione con ComunicaMente e l’Immaginario scientifico di Trieste.

La proposta di quest’anno mira a esplorare il ruolo della creatività scientifica nello sviluppo delle smart city, un connubio vincente per affrontare la sfida della globalizzazione e i nuovi bisogni di un mondo in costante cambiamento.

Il concetto di smart city nasce dalla necessità di trovare un equilibrio tra parte hard (fisica, economica e infrastrutturale) e parte soft (culturale, sociale e umana) di un determinato luogo, integrando i saperi e gli obiettivi attraverso approcci multidisciplinari ai problemi e superando le strutture gerarchiche tradizionali.

Una città intelligente è quella in cui gli spostamenti sono agevoli (mobilità), una città intelligente promuove uno sviluppo sostenibile (energia, ambiente), una città intelligente è un luogo di apprendimento continuo (economia della conoscenza), una città intelligente ha una visione strategica del proprio sviluppo.

Per questo l’edizione 2014 del Pozzo di Scienza offre incontri su come gestire le risorse, innovare in campo energetico, laboratori per sperimentare nuovi orizzonti smart su tecnologia, chimica, energia e ambiente, mostre multimediali e escursioni sul territorio.

Le scuole che hanno partecipato a questa edizione del progetto sono automaticamente iscritte al Click-day. Una gara di abilità online, con premio finale per la classe più abile!

Concluderà il percorso didattico una maratona fotografica a premi. L’edizione di quest’anno vede la partecipazione di 520 classi, 260 laboratori previsti per un totale di 110 incontri, 3 multivisioni e 4 visite su impianti e una trentina di esperti che si alterneranno negli incontri.

Condividi: