Home News E.On vende 7 parchi fotovoltaici in Italia

E.On vende 7 parchi fotovoltaici in Italia

città: - pubblicato il:
parco fotovoltaico eon

parco fotovoltaico eonE.On ha venduto sette parchi fotovoltaici, costruiti fra il 2010 e il 2013, per una capacità di generazione complessiva pari a 49 MW, il 70% in Sardegna.

A F2i SGR, società italiana di gestione del risparmio titolare di fondi per le infrastrutture, la multinazionale dell’energia ha venduto ieri tre impianti solari a terra situati a Fiume Santo (Sassari), con capacità produttiva rispettivamente di 17,9 MW, 11,2 MW e 4,3 MW, e altri quattro installati a Civitella (Taranto), Nepi (Viterbo), Frugarolo (Alessandria) e Costa de’ Nobili (Pavia).

Le due parti hanno convenuto di non divulgare il prezzo di cessione dei parchi fotovoltaici.

Gli impianti acquisiti da F2i, che confluiranno in HFV SpA, la società di settore detenuta dal Primo Fondo F2i, si aggiungono all’attuale perimetro esistente per un totale di 150 MW di capacità installata (II portafoglio per dimensione in Italia) e insediamenti impiantistici in Sicilia, Sardegna, Calabria, Puglia, Lazio ed Emilia Romagna.

L’operazione segue di circa tre mesi l’acquisizione, da parte del Secondo Fondo F2i, del 70% della quota azionaria detenuta da Edison in Edens (ora E2i Energie Speciali), il terzo operatore italiano nel settore eolico con circa 600 MW di capacità installata.

Il Primo Fondo F2i è anche azionista di maggioranza relativa del gruppo Alerion, società proprietaria di ulteriori 200 MW di impianti. Nell’attuale fase di consolidamento, F2i si pone l’obiettivo di diventare uno dei punti di riferimento del mercato e costituire così un polo di attrazione per gli operatori minori.

L’amministratore delegato, Renato Ravanelli, ha così commentato: “Questa operazione rappresenta un ulteriore tassello della strategia di F2i volta a operare in settori caratterizzati da un’elevata frammentazione societaria e finalizzata a favorire, mediante una gestione attiva del portafoglio, la nascita di soggetti di scala maggiore e quindi più efficienti e profittevoli”.

Condividi: