Home Imprese Sostenibili Contributi per efficienza energetica: nuovo sistema in Alto Adige

Contributi per efficienza energetica: nuovo sistema in Alto Adige

pubblicato il: - ultima modifica: 12 Ottobre 2021
contributi efficienza energetica

contributi efficienza energeticaLa provincia autonoma di Bolzano ha varato un nuovo sistema di contributi efficienza energetica a coloro che adotteranno soluzioni che favoriscono l’uso delle fonti rinnovabili.

Obiettivo principale dell’iniziativa è quello del risanamento energetico: i nuovi contributi efficienza energetica, infatti, puntano sull’utilizzo di energie rinnovabili alzando al 50% dei costi aggiuntivi nel caso, per esempio, dell’adozione di un impianto di riscaldamento a pellet in sostituzione di una caldaia tradizionale.

Interessante anche l’iniziativa di contributi efficienza energetica rivolti alla sostituzione di impianti di illuminazione pubblica: i Comuni potranno adesso contare su un finanziamento del 50% dei costi riconosciuti. Per impianti fotovoltaici e impianti eolici realizzati in zone senza possibilità di allacciamento alla rete elettrica il contributo è del 65%.

Considerate nell’iniziativa anche le imprese, con la revisione dei criteri per i contributi efficienza energetica: la quota del finanziamento per lavori di risanamento e di efficientamento energetico è mediamente del 50% per le piccole imprese, del 40% per le medie e del 30% per quelle di grandi dimensioni.

Altra novità del decreto provinciale è l’introduzione degli audit energetici per le imprese: si tratta di una valutazione sistematica e periodica dell’efficienza dell’organizzazione del sistema di gestione del risparmio energetico; il contributo provinciale ai costi di questa diagnosi volontaria, non obbligatoria, è del 60% per le piccole imprese e del 50% per le medie.

“Se vogliamo affrontare con efficacia il cambiamento climatico, dobbiamo utilizzare le fonti di energia nel modo più intelligente possibile” ha detto l’assessore provinciale Richard Theiner presentando le nuove linee guida e i contributi efficienza energetica.

Per questa iniziativa la Provincia di Bolzano ha stanziato a bilancio 15 milioni di euro per il 2017; inoltre, con il Piano clima Energia Alto Adige 2050 la giunta si è posta obiettivi ambiziosi: la copertura di consumo energetico con fonti rinnovabili dovrà arrivare al 75% nel 2020 (al 90% nel 2050), le emissioni di CO2 pro capite nel 2020 non dovranno superare le 4 tonnellate e entro il 2050 scendere a 1,5 all’anno, il consumo energetico pro capite dovrà ridursi a 2.500 watt nel 2020 e a 2.200 nel 2050.

Attualmente il tasso di risanamento è dell’1% (circa 600 edifici l’anno), il piano clima prevede per il 2020 una quota annuale del 2,5%, pari a 1.500 edifici. Oggi il contributo per il risanamento energetico degli edifici copre il 30% dei costi riconosciuti, ma con i nuovi criteri sarà aumentato al 50% per risanamento energetico complessivo con annessa certificazione dello standard Casa Clima; in caso contrario, il contributo resta del 30%. Tra le novità del decreto c’è anche l’aumento dal 30 al 70% del contributo per il risanamento energetico dei condomini.

Il finanziamento, nonostante l’incremento di domande atteso, sarà bilanciato dal fatto che non è prevista la costruzione di nuovi impianti di teleriscaldamento e non saranno più incentivati i generatori di calore nelle nuove costruzioni, poiché la direttiva sui contributi efficienza energetica prescrive una quota fissa minima di energia rinnovabile nei nuovi edifici.

Condividi: