Home Imprese Sostenibili Calcolare le emissioni delle spedizioni merci, grazie a CO2 Impact

Calcolare le emissioni delle spedizioni merci, grazie a CO2 Impact

pubblicato il:
co2 impact
Fto di Polina Tankilevitch da Pexels

CO2 Impact – questo il nome della piattaforma tecnologica – è stata creata appositamente per consentire agli operatori dela logistica di quantificare le emissioni di CO2 legate alle consegne che devono effettuare

Siamo tutti d’accordo che l’e-commerce – soprattutto in questo periodo difficile per la situazione sanitaria – sia una forma estremamente comoda di fare acquisti. Piaccia o no permette di acquistare senza fatica e senza muoversi i prodotti migliori, facendoli recapitare in tutta comodità direttamente a casa.

Quindi semplicità, velocità, possibilità di restituire il prodotto in caso non convincesse, pagamenti elettronici ma, come sempre c’è una parte della medaglia che si nota meno, anche un aumento delle emissioni dovute alla logistica.

Per i merchant vendere online è più semplice ma, quando poi affidano le loro merci ai vettori della logistica, il processo di sostenibilità non è più controllabile da loro direttamente.

Non tutti i corrieri, infatti, si stanno attrezzando per rendere la propria flotta meno inquinante; lo fa Amazon, che ha annunciato un grande piano di elettrificazione dei suoi mezzi, e altri vettori che, soprattutto all’interno delle città, si stanno organizzando con mezzi di consegna a basso impatto ambientale.

La strada verso la sostenibilità dell’e-commerce è quindi ancora lunga. Per abbreviare questo tragitto è stata sviluppata CO2 Impact, una “api” – Application Programming Interface – ovvero una piattaforma tecnologica che consentirà ai merchant, attraverso una “chiamata” software, di calcolare le emissioni di CO2 delle spedizioni effettuate da oltre 120 corrieri.

La premium api CO2 Impact di ShippyPro permetterà così ai merchant di calcolare la propria impronta ambientale anche nella fase di consegna dei prodotti e di raccogliere dati per supportare una strategia aziendale sostenibile.

CO2 Impact, infatti, permette di ottenere un report sulla propria sostenibilità, di elaborare una strategia aziendale più eco-sostenibile, supportata da decisioni basate su dati reali e di condividere il proprio impegno ambientale con i propri clienti.

Attualmente la piattaforma è in versione beta e sarà resa disponibile nella primavera 2021. Per Francesco Borghi, ceo di ShippyPro, l’obiettivo primario dello sviluppo è quello di puntare a semplificare la supply chain degli ordini di viaggio, a partire dal checkout fino alla consegna al cliente finale.

Condividi: