Home News Consorzio CARPI si arricchisce di due nuove aziende sostenitrici

Consorzio CARPI si arricchisce di due nuove aziende sostenitrici

pubblicato il:

Il Consorzio CARPI (consorzio autonomo riciclo plastica Italia) comunica l’adesione di due nuove aziende sostenitrici: si tratta di Gel.Sac e di P.M.P. A breve inoltre la compagine delle consorziate aumenterà ulteriormente con l’entrata di nuove realtà.

CARPI rappresenta le aziende che operano nel riciclo della plastica sull’intero territorio nazionale, e si fa portavoce delle loro esigenze presso le istituzioni nazionali e internazionali (Plastics Recyclers Europe).

Le azioni e i servizi tecnici di CARPI sono tesi a promuovere e a valorizzare lo sviluppo di filiera e la diffusione di una reale cultura del riciclo dei rifiuti speciali di plastica. Diventare socio CARPI significa entrare a far parte di un network di imprese impegnate a fare squadra, per affrontare le sfide del mercato e aumentare il livello competitivo della propria attività imprenditoriale.

Hanno deciso di aderire a questo progetto la Gel.Sac, azienda nata nel 1977 che si occupa della produzione di sacchi in polietilene vergine e rigenerato. Il ciclo produttivo di Gel.Sac comprende tutte le fasi di lavorazione, dalla materia prima (granulo) alla sua estrusione, taglio e confezionamento.

La seconda azienda è P.M.P., società specializzata nella produzione di appendiabiti in plastica attiva dal 1967. Parte fondamentale della propria crescita è la ricerca continua di dettagli che soddisfino le richieste tecniche del cliente, con una particolare attenzione all’effetto estetico del capo appeso.

Dalla fine degli anni 90, P.M.P. ha iniziato un ciclo di particolare crescita, le cui basi si trovano in un’articolata rete di vendita sul territorio, una linea di prodotti rinnovata, un team di collaboratori affiatato e un’organizzazione elastica aperta alle più inaspettate evoluzioni del mercato.

Condividi: