Home Tecnologie Mobilità elettrica: eBike di ultima generazione con computer di bordo

Mobilità elettrica: eBike di ultima generazione con computer di bordo

sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

bosch-ebike_rd1ehoBosch ha presentato la nuova generazione dei sistemi eBike a Eurobike 2013, la più importante fiera europea della bicicletta, che si è svolta a Friedrichshafen (Germania) dal 28 al 31 agosto. La multinazionale tedesca ha lanciato due nuovi modelli: Active Line e Performance Line, che saranno disponibili sul mercato a partire dal prossimo autunno.

Con queste linee di prodotto, che si aggiungono alla Classic +, Bosch è in grado di fornire nuove soluzioni per la pedalata assistita, adatte a ogni stile ed esigenza del ciclista. Active Line è stata progettata per chi utilizza l’eBike quotidianamente, il sistema è adatto alle confortevoli city bike, mentre Performance Line per chi è più sportivo e ricerca alte prestazioni su qualsiasi tipo di terreno, adatto quindi alle trekking e mountain bike.

// //

Inoltre, nella Performance Line la Drive Unit è disponibile in due versioni da 25 km/h e da 45 km/h e dalla prossima primavera, per alcune case di biciclette, sarà disponibile con Nyon, il primo computer di bordo multifunzione per eBike, dotato di sistema di navigazione, funzioni fitness e connessione a smartphone.

Nei nuovi modelli Active Line e Performance Line i sensori del sistema eBike di Bosch sono stati ulteriormente sviluppati e risultano più performanti, misurano infatti 1.000 volte al secondo velocità, frequenza e potenza della pedalata.

Questo permette un maggior e preciso controllo del motore che risulta estremamente silenzioso e privo di vibrazioni in fase di accelerazione. Nuovo e più potente anche il processore a 32-bit.

La Drive Unit è più leggera e compatta, è inoltre in grado di raccordare il lavoro del motore in base al rapporto del cambio impostato, in questo modo viene garantita una pedalata più fluida e una minore usura del motore stesso. Anche il numero dei denti della catena è stato ridotto per evitare eventuali deragliamenti e sollecitazioni improprie dell’eBike anche in off-road.

Le batterie al litio PowerPack da 300 watt/ora e da 400 watt/ora garantiscono un supporto alla pedalata più duraturo. Da oggi ancora più leggere e facili da installare e da rimuovere, grazie alla maniglia ergonomica. Infine, le batterie possono essere ricaricate anche direttamente sull’eBike senza staccarle dal supporto, grazie a una presa posizionata sul lato della batteria.

// //

Il caricabatterie è compatto e leggero, compresi i cavi pesa meno di 800 grammi. Nuove anche la spina e la chiusura che assicurano rispettivamente maggior sicurezza durante la carica e il riavvolgimento dei cavi più facile e veloce.

Intuvia, il computer di bordo è dotato di un display ampio e nitido dove è possibile visualizzare le informazioni utili (velocità, stato di carica della batteria, potenza del motore). Intuvia ha un’unità di controllo separata, posizionata sulla manopola della bicicletta, che permette al ciclista di regolare i livelli di corsa selezionando fino a 5 modalità di assistenza alla pedalata – Eco, Tour, Sport, Turbo e Off – senza mai staccare le mani dal manubrio, in modo comodo, sicuro e intuitivo.

Inoltre, in base alle ruote montate sulla bici, l’eBiker può impostare le misure di circonferenza della ruota direttamente sul computer con la semplice pressione di un pulsante. Intuvia, con un peso di soli 140 grammi, è inoltre dotato di connessione USB per ricaricare ovunque telefoni cellulari o lettori MP3.

Lo scorso anno in Europa sono state vendute oltre 1,1 milioni di eBike a conferma del fatto che i vantaggi e le ampie possibilità di utilizzo delle biciclette a pedalata assistita sono sempre più apprezzate dal pubblico.

Condividi: