Home Imprese Sostenibili Dalla raccolta differenziata a una buona comunicazione ai cittadini

Dalla raccolta differenziata a una buona comunicazione ai cittadini

pubblicato il: - ultima modifica: 7 Agosto 2020
riciclo plastiche

riciclo plasticheIl tema del riciclo, che nasce da una raccolta differenziata ben fatta e organizzata, è sempre più fondamentale per la gestione di una città a misura d’uomo. Soprattutto se si hanno a cuore l’ambiente e la possibilità di virare verso una sostenibilità reale e completa del luogo dove si vive.

Al pari di queste azioni basilari però ci deve anche essere una comunicazione efficace e coerente sulla convenienza e l’utilità della raccolta differenziata, cosa che presuppone anche la possibilità di mostrare il risultato finale.

Ecco perché molti comuni, ma ancora non abbastanza, hanno cominciato ad arredare giardini, strade e parchi pubblici, con panchine, tavoli, giochi, staccionate, pavimentazioni e bacheche realizzate con le plastiche miste delle raccolte differenziate, raccolte, selezionate e poi riciclate.

Far vedere il risultato materiale dell’impegno dei cittadini nel separare i loro rifiuti, è fondamentale per convincere sempre più persone a fare la raccolta differenziata. Se non bastasse tale convenienza politica e ambientale, c’è la convenienza economica (gli arredi in plastica riciclata sono più resistenti e non hanno bisogno delle continue manutenzioni di cui necessitano gli arredi in legno).

Queste buone pratiche sono state adottate in Toscana, dove la Regione Toscana ha lavorato insieme a Revet (per la raccolta) e Revet Recycling per la lavorazione della plastiche riciclate, e ha poi cercato di incentivare i Comuni della regione all’acquisto dei prodotti ottenuti da queste lavorazioni con bandi ad hoc.

Attenzione però ai tranelli che anche in questo campo sono nascosti dietro l’angolo: la plastica riciclata può provenire dall’estero o da scarti industriali (molto più facili da riciclare, con un solido mercato alle spalle): quella riciclata in Toscana proveniente dalle plastiche eterogenee delle raccolte differenziate deve essere certificata Psv (plastica seconda vita) da raccolte differenziate toscane.

Condividi: