Home News PatLib, accordo tra Friuli Innovazione e Area Science Park

PatLib, accordo tra Friuli Innovazione e Area Science Park

pubblicato il: - ultima modifica: 7 Agosto 2020
brevetti patlib

brevetti patlibFornire a ricercatori, operatori industriali e aspiranti imprenditori gli strumenti per utilizzare l’informazione brevettuale come utile supporto alle decisioni, è lo scopo di PatLib, la rete di centri di informazione brevettuale presente in tutta Europa.

In Friuli Venezia Giulia PatLib ha uno sportello attivo dal 1999 in AREA Science Park, in collaborazione con l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi e con l’EPO (European Patent Office) e dal 2011, grazie a una convenzione tra l’ente di ricerca triestino e Friuli Innovazione, ha un punto operativo anche al Parco Scientifico e Tecnologico Luigi Danieli, per facilitare imprese e ricercatori della provincia di Udine all’utilizzo dello sportello. Convenzione che è stata appena rinnovata per il quarto anno consecutivo, visto l’apprezzamento del servizio.

Finora sono stati una sessantina gli utenti, suddivisi tra aziende, ricercatori, studenti e gruppi di aspiranti imprenditori, ad aver usufruito dello sportello attivo al parco scientifico udinese per ottenere informazioni brevettuali di primo livello e servizi di ricerca documentale e monitoraggio tecnologico su soluzioni potenzialmente oggetto di tutela.

“Le ricerche brevettuali sono uno strumento prezioso a disposizione delle imprese e dei ricercatori per ottenere importanti indicazioni sulle linee evolutive del mercato e della tecnologia, nonché analizzare l’attività dei concorrenti” afferma Claudia Di Benedetto, responsabile del servizio di Trasferimento Tecnologico di Friuli Innovazione “solo che c’è ancora una limitata consapevolezza sulle potenzialità che tali strumenti possono avere nella gestione strategica dell’impresa”.

Il servizio viene offerto a Udine con le stesse modalità già attive in passato, su appuntamento il terzo giovedì di ciascun mese.

“Su un totale di più di 2100 ricerche che ci sono state commissionate dal 1999 a oggi” osserva Liana Nardone, responsabile dell’Ufficio Studi e Patlib di AREA “più del 30% hanno riguardato imprese e ricercatori della Provincia di Udine, con un trend abbastanza stabile da giustificare il mantenimento di uno sportello territoriale in Friuli, dove la collaborazione con il Parco Scientifico e l’Università, oltre che con la CCIAA che ha un ruolo istituzionale nella protezione della proprietà industriale, data oramai da molti anni, nell’intento di ottimizzare i servizi a supporto dell’innovazione, sfruttando al meglio le risorse e le competenze di ciascuno”.

Condividi: