Home News Risparmio energetico: rispetta l’ambiente, combatte la crisi

Risparmio energetico: rispetta l’ambiente, combatte la crisi

pubblicato il: - ultima modifica: 2 Giugno 2020
helios technology - impianto fotovoltaico - conto energia fotovoltaico

impianto fotovoltaicoLa crisi economica a livello globale ha tagliato le gambe a molti settori, fra cui quello dell’edilizia. Come recita il proverbio, però, non tutti i mali vengono per nuocere, basta affinare l’ingegno e pensare che da una situazione di difficoltà possano nascere delle opportunità.

La fine dell’epoca dei consumi, d’oro per certi aspetti ma devastante da un altro punto di vista, può spingerci a rivedere sotto una luce diversa il risparmio energetico, che fino a poco tempo va veniva liquidato come un fastidioso intralcio. Ora, invece, proprio dal risparmio a livello energetico può arrivare la ripresa economica e l’uscita dal periodo di crisi.

Questo appare il momento migliore per coloro che vogliono ristrutturare casa pensando in primo luogo alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente. Innanzitutto poiché è possibile beneficiare di agevolazioni e detrazioni fiscali che il governo mette a disposizione di chi intende ristrutturare la propria abitazione installando degli impianti fotovoltaici.

Si tratta di agevolazioni sostanziose: lo Stato, infatti, rimborsa addirittura il 50% delle spese effettuate per l’installazione di impianti fotovoltaici e concede prestiti a chi decide di riconvertire il proprio impianto. In tal modo la casa non solo diventerà più ecologica e sostenibile, ma sul lungo periodo consentirà di risparmiare non poco (tutti abbiamo ormai capito quanto sia importante, in tempi di crisi soprattutto, risparmiare).

La tecnologia fotovoltaica è a zero emissioni, poiché è in grado di tramutare i raggi solari in energia elettrica senza l’impiego di alcun combustibile. Questo genere di impianto è composto da celle il cui materiale è silicio, un semi-conduttore, che generano corrente elettrica quando vengono colpite dai raggi del sole. L’energia solare viene tramutata in elettricità da un generatore al quale sono collegate le celle.

Gli impianti possono essere divisi in due differenti tipologie: on-grid, vale a dire in rete, e off-grid, a isola (dunque non collegati alla rete). Gli impianti on-grid sono collegati alla rete elettrica nazionale con un rapporto di interscambio, ovvero immettono e ricevono energia.

Ciò significa che parte dell’energia elettrica prodotta (quella che non viene utilizzata dall’abitazione) viene immessa nella rete, ceduta e poi compensata da tariffe che vengono fissate dall’ente che ha in gestione i servizi elettrici. Gli impianti off-grid invece non sono connessi alla rete e l’energia che viene prodotta è utilizzata esclusivamente per le esigenze domestiche; il surplus nella produzione non viene dunque ceduto ma immagazzinato tramite batterie (quest’ultimo è un elemento che non deve mancare negli impianti a isola).

Questo tipo di impianti è adatto per utenze con un consumo basso a livello energetico oppure che si trovano in zone scomode, che non sono raggiunte dalla rete nazionale. Si rivela dunque perfetto per barche e camper, oppure per azionare i passaggi a livello o ancora per l’illuminazione pubblica, attraverso l’impiego di lampioni fotovoltaici. I vantaggi di questi impianti sono molteplici: innanzitutto la flessibilità d’uso, poi una semplice manutenzione e soprattutto l’affidabilità, visto che la loro durata può raggiungere i vent’anni.

Optare per un impianto fotovoltaico può essere un investimento sotto diversi punti di vista, dato che oltre a migliorare il comfort generale di un’abitazione e ridurne i consumi, ne accresce pure il valore economico, in parte legato anche alla categoria climatica (che premia con la classe A le abitazioni più efficienti). Gli impianti fotovoltaici rappresentano dunque un vero e proprio investimento che sul lungo termine risulta sicuramente fruttuoso, sul sito di Facile.it è possibile confrontare i prezzi per l’installazione di questo genere di impianti unitamente alla possibilità di richiedere velocemente un preventivo gratuito direttamente online.

In conseguenza della crisi economica, in molti hanno cominciato a vedere nelle energie rinnovabili una risorsa su cui investire soprattutto in ottica di risparmio, ma oltre alle opportunità ci sono anche gli obiettivi, come per esempio quello fissato dall’Unione Europea: il 20% della produzione energetica complessiva dovrà arrivare da fonti rinnovabili entro il 2020. Gli impianti che montano pannelli solari e fotovoltaici assolvono in pieno questo compito, poiché sono in grado di trasformare l’energia che viene prodotta dal sole in calore e in elettricità.

Lo sfruttamento di questa risorsa è strettamente correlata, per ovvie ragioni, alle condizioni climatiche e l’Italia, in questo senso, è davvero ben messa. Il sole illumina e riscalda in abbondanza gran parte del territorio e la sua energia può essere sfruttata in maniera ottimale.

Condividi: