Home Imprese Sostenibili Bologna crede nel buon ambiente, ecco perché

Bologna crede nel buon ambiente, ecco perché

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
merola sindaco di bologna
Vittorio Merola, sndaco di Bologna
merola sindaco di bologna
Virginio Merola, sndaco di Bologna

Bologna deve il suo nome al termine latino cose buone. In occasione della consegna del Klimaenergy Award alla giunta in carica abbiamo cercato di capire che cosa sta facendo di buono questa città per l’ambiente e con che prospettiva.

Il ruolo dei territori e la loro capacità di attrarre persone e investimenti dipende sempre di più dalla qualità globale che sapranno esprimere.

Da questo punto di vista scommettere sull’ambiente non è solo la premessa per uno sviluppo sostenibile ma è in se stessa un’opportunità anche sotto il profilo economico.

È questo il parere del Sindaco di Bologna Virginio Merola. Un buon ambiente diventa attraente non solo per il turismo, ma anche per aziende in cui credono nella Sostenbilità. E sicuramente fa bene anche ai cittadini.

Quali futuri interventi green la giunta bolognese, che a oggi viene premiata dal Klimaenergy Award 2015 per molteplici azioni in questo senso, ha in serbo per i propri cittadini? Risponde ancora Merola.

Vogliamo investire ancora di più nella partecipazione e nel coinvolgimento di tutti sui temi dell’energia e della rigenerazione energetica delle abitazioni. I cittadini sono i principali utilizzatori dell’energia e per questo è fondamentale il loro attivo contributo per raggiungere gli obiettivi del PAES. Il Comune, essendo l’ente più prossimo alla vita quotidiana delle persone ha il dovere di promuovere l’informazione e la consapevolezza.

Per fare questo, abbiamo avviato, in collaborazione con CNA e con Hera il progetto Punto Energia, uno sportello a disposizione di tutti, a titolo totalmente gratuito, per fornire informazioni precise e dettagliate sul risparmio energetico sia dal punto di vista tecnico che delle forme di incentivo economico disponibili e sulle possibilità di finanziamento.

Nello specifico, il Punto Energia si concentra sulle seguenti tematiche:

  • le tecnologie disponibili sul mercato per la produzione di energia diffusa da fonti rinnovabili
  • la riduzione dei consumi energetici legati alla climatizzazione degli edifici
  • il sistema di incentivi applicabili ai diversi interventi

Il progetto trova le sue radici nella consapevolezza, dichiarata da sempre dai soggetti aderenti al PAES di Bologna, che un’informazione adeguata è lo strumento principale per la creazione di una cultura diffusa di risparmio energetico da cui si possano concretizzare interventi locali di miglioramento.

Inoltre, con la collaborazione di Urban Center pubblichiamo una newsletter mensile e teniamo aggiornato il sito www.paes.bo.it raccontando quello che succede in città.

Condividi: