Home News Renovo entra nel mercato indiano delle energie rinnovabili

Renovo entra nel mercato indiano delle energie rinnovabili

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
arvati di renovo

arvati di renovoRenovo, azienda italiana che opera nel campo della green economy e della produzione di energia da fonti rinnovabili, punta alla crescita delle proprie attività in ambito internazionale facendo ingresso nel mercato indiano delle energie rinnovabili, in particolare dalla produzione di energia da solare, eolico e biomassa.

Attraverso la controllata IESD, Renovo ha partecipato alla RE-Invest, prima Meet & Expo dedicata agli investitori globali delle energie rinnovabili svoltasi recentemente a Nuova Delhi alla presenza di circa 800 delegati provenienti da 42 Paesi.

La missione di IESD è stata coordinata sotto la guida congiunta di ICE e GSE, nell’ambito della creazione della Rete d’Impresa IIREN (Italo-Indian Renewable Energy Network), composta da aziende italiane che intendono aprirsi al mercato indiano delle energie rinnovabili.

Renovo , che agisce nel duplice ruolo di promotore e di partner finanziario e industriale di progetti innovativi, è determinata a ritagliarsi un ruolo di primo piano nella produzione di energia da fonti rinnovabili in India, ambito che nei prossimi tre anni è destinato a compiere un poderoso salto di qualità passando dall’attuale 6,5% al 12% del mix energetico, per poi superare il 15% nei prossimi 10-12 anni grazie a investimenti stimati in 310/350 miliardi di dollari.

Secondo gli ambiziosi programmi federali, entro il 2022 l’India disporrà di 100 GW da energia solare e 60 GW da energia eolica, cui vanno aggiunti 10 GW da biomassa e 5 GW ottenuti da mini-idroelettrico.

La partecipazione al RE-Invest si è rivelata strategica per gli interessi di Renovo in India. Nel corso della missione a Nuova Delhi e nei successivi meeting individuali, infatti, sono stati siglati importanti accordi e memorandum di intesa tra IESD e le autorità federali e dei singoli Stati dell’India.

Con il Ministro dell’Agricoltura del governo centrale è stato raggiunto un accordo per lo sviluppo, sotto forma di progetto pilota, di un bio-distretto basato sull’energia rinnovabile da biomassa per la conservazione e commercializzazione di prodotti agricoli locali nello Stato di Uttar Pradesh. L’accordo raggiunto con il Ministro centrale della Giustizia Sociale, invece, riguarda lo sviluppo di un progetto nel settore del waste-to-energy nello Stato di Haryana.

Di assoluto rilievo sono anche l’accordo con il Primo Ministro e il Ministro dell’Energia dello Stato di Odisha (Orissa India Orientale) per lo sviluppo di circa 500 MW di energia solare, sia tramite moduli rooftop sia con parchi solari a terra, e per lo sviluppo di un bio-distretto basato sull’energia da biomassa a supporto delle produzioni agricole locali, e il memorandum di intesa firmato con il Segretario Generale dell’Energia Rinnovabile dello Stato di Jharkhand (India Nord Orientale) per la realizzazione di 300 MW di energia solare e lo sviluppo del settore mini-idroelettrico, che comporteranno un investimento complessivo di 450 milioni di dollari nei prossimi 3 anni.

Condividi: