Home Imprese Sostenibili Bolletta della luce più cara a luglio

Bolletta della luce più cara a luglio

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
bolletta della luce

bolletta della luce

L’Autorità per l’energia ha deciso, per questo mese, un rincaro della bolletta della luce del 2,8% con una nota diffusa lo scorso 28 giugno.

Le famiglie e le aziende devono quindi attendersi un rincaro sulla propria spesa energetica a meno di non fare efficienza energetica. Come?

Attraverso una soluzione di relamping, cioè sostituendo le lampade tradizionali con lampade di nuova tecnologia e più efficienti, come per esempio i led.

Un intervento di relamping può comportare risparmi sulla bolletta della luce dal 40 al 60% e un risparmio manutentivo addirittura dell’80% a parità di luce emessa, ci spiega un esperto della ESCo Enerqos.

Le spese per l’investimento iniziale vengono sostenute dalla ESCo, che si fa carico della gestione del nuovo impianto, permettendo di far scendere i costi della bolletta della luce .

Il volume d’affari che il settore della riqualificazione energetica potrebbe generare in Italia è ragguardevole e vale tra i nove e i 20 miliardi di euro l’anno per in un arco temporale di 50 anni, con ricadute positive anche sulla generazione di posti di lavoro – si parla di almeno 500mila nuove opportunità entro il 2020.

Un vantaggio non solo per la bolletta della luce di imprese e utenti privati; infatti secondo una stima Aicarr (Associazione Italiana Condizionamento dell’Aria Riscaldamento e Refrigerazione), avvalorata da uno studio elaborato da Cesef (Centro Studi sull’Economia e il Management dell’Efficienza Energetica), con l’efficienza energetica nel periodo si potranno risparmiare 740 miliardi di tonnellate di CO2.

Condividi: