Home Eco Lifestyle Soluzioni per un arredo d’interni ecologico e sostenibile

Soluzioni per un arredo d’interni ecologico e sostenibile

pubblicato il:
arredo d'interni ecologico e sostenibile

La salvaguardia dell’ecosistema planetario e la preservazione delle risorse del nostro pianeta sono temi di assoluta importanza nelle agendo politiche di quasi tutti i paesi industrializzati.

Scienziati, libri e riviste ci ricordano che, se non ci muoviamo a grande velocità verso una società meno dispendiosa in termini di risorse naturali, le prossime generazioni potrebbero trovarsi di fronte a situazioni non sostenibili.

Grandi passi avanti sono stati fatti dall’inizio degli anni ’60, quando il movimento ecologista ha mosso i primi passi e sono nati i primi partiti con un animo ambientalista come quello australiano.

Riguardando indietro è vero che abbiamo sì migliorato in diversi punti per quanto riguarda utilizzo di materie prime e il consumo (per esempio delle nostre automobili utilizzano molto meno carburante con emissioni più ridotte), ma contemporaneamente l’economia planetaria e le modalità consumistiche che questa comporta hanno creato una quantità di rifiuti sempre crescente, che diventa quasi impossibile da smaltire.

Le terrificanti immagini delle isole di plastica galleggianti in mezzo agli oceani ci ricordano che è necessario modificare il nostro atteggiamento rispetto alla modalità e alla quantità di beni che acquistiamo e consumiamo.

Questo deve essere un approccio che coinvolge tutte le sfere del nostro vivere, incluso l’arredamento di interni. Questa è un’area spesso sottovalutata, ma che produce una quantità enorme di rifiuti principalmente dovuti al fatto che, come per la moda, sembra oggigiorno essere necessario cambiare il proprio arredamento ogni pochi anni (se non mesi!).

A questo si aggiunge il fatto che finora la produzione non ha fatto grandissimi passi avanti per quanto riguarda l’utilizzo di materiali ecologici, privilegiando il basso costo e il risultato ottico ottenibile miscelando legno di poca qualità con vari materiali plastici.

Vediamo dunque come possibile avere una casa che sia bella e non fuori moda, senza però dimenticare l’importanza ambientale.

arredo di interni sostenibile

Riciclare i propri mobili invece di acquistarne di nuovi

L’economia di mercato ci ha educato da decenni all’idea che non appena una cosa invecchia, va gettata via e sostituita con una cosa nuova di zecca e quindi di tendenza.

Questo approccio, che condiziona i nostri acquisti in tanti settori, ha causato un’enorme quantità di rifiuti, costituiti da mobilio magari ancora in ottime condizioni funzionali ma non più in linea con i trend del momento.

Un approccio più creativo può risolvere questo problema utilizzando le modalità sempre più comuni dell’upcycling, ovvero il rinnovare quello che sia dandogli un nuovo aspetto grazie a semplici tecniche di DIY – do it yourself.

Sedie e sofà possono infatti essere rifoderati per acquistare una nuova patina, basta cambiare le porte delle ante di un mobile per farlo sembrare nuovo e una mano di vernice con colori freschi e brillanti è in grado di trasformare una vecchia credenza in qualcosa di attuale e piacevole.

Vi troverete in casa un qualcosa che non è sterile, ma unico perché creato seguendo le vostre ispirazioni!

Creare una nuova atmosfera senza cambiare il mobilio

Se ci siamo stancati dell’aspetto del nostro soggiorno, di una cucina o magari della camera da letto, non è sempre necessario dover sostituire tutto per ottenere il risultato desiderato.

A volte può infatti bastare decorare una parete con una carta da parati a effetto per modificare completamente il look della stanza.

Fortunatamente oggi giorno esistono diversi produttori di carte da parati ecologiche che offrono prodotti creati con materie prime sostenibili utilizzando legami e colle biodegradabili.

Questo vuol dire che, una volta finite loro utilizzo, queste possono essere gettate nel cestello del compost.

Se decidete di affrontare un progetto del genere ricordate che queste carte da parati non devono essere ridipinte sopra e di acquistare una colla ecologica e non industriale per poter garantire la compostabilità del prodotto.

Utilizzate piante come oggetti di arredo decorativo

Nulla è più naturale ed ecologico di una bella pianta ornamentale dentro la propria casa. Questa non solo fornisce ossigeno e verde all’ambiente, ma sostituisce altri elementi d’arredo.

Diversi stili molto trendy come il bosco e quello nordico hanno incorporato una grande quantità di piante nell’arredo d’interni con grande successo.

Trasformate dunque la vostra casa in un’oasi di verde con tante belle piante ornamentali. Ci guadagnerà la vostra salute e l’ambiente.

Condividi: