Home News Coldiretti è soddisfatta per la legge sul consumo di suolo

Coldiretti è soddisfatta per la legge sul consumo di suolo

città: - pubblicato il:
consumo di suolo

consumo di suoloUn punto fermo per la salvaguardia del territorio: così Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia, definisce la legge sul consumo di suolo appena approvata dalla Regione e che prevede, fra le altre cose, lo stop alle varianti suoi suoli agricoli, incentivi al recupero delle aree dismesse e un taglio dei tempi di realizzazione di progetti su ex aree agricole.

“Certo” commenta il presidente Prandini “se le limitazioni alle nuove costruzioni fossero entrate in vigore subito e non dopo 30 mesi sarebbe stato meglio, ma almeno adesso abbiamo una norma che regola un fenomeno come quello del consumo di suolo che ha fatto danni sotto gli occhi di tutti”.

In cinquant’anni, dal 1955 al 2011, in Lombardia le superfici agricole utilizzate sono diminuite di oltre il 25,4% passando da 1.322.017 ettari a 986.853 ettari, mentre il suolo urbanizzato è aumentato del 235%.

“È vero però che nella finestra prevista dalla legge prima che scattino le limitazioni” aggiunge Prandini “l’avanzata del cemento sarà calmierata dalla crisi del mercato edilizio che non spinge certo a un boom delle costruzioni. In ogni caso con questa legge l’agricoltura torna protagonista non solo come settore produttivo, ma anche come elemento strategico del territorio e del paesaggio”.

Condividi: