Home Imprese Sostenibili Business sostenibile, al via un executive master

Business sostenibile, al via un executive master

pubblicato il: - ultima modifica: 7 Agosto 2020
business sostenibile

business sostenibileÈ stato presentato dal professor Michele Andreaus e da Mauro Marcantoni l’Executive Master Creazione di business sostenibile: strategie e modelli di organizzazione per l’innovazione sociale che inizierà il 23 febbraio 2015 e che si rivolgerà a un massimo di 40 partecipanti.

L’iniziativa è frutto della collaborazione tra Tsm-Trentino School of Management, l’Università di Trento e IESE, la prestigiosa Business School spagnola ha dato vita a un percorso con le tipiche caratteristiche della formazione manageriale di alto livello delle Business School internazionali, forte interazione d’aula e analisi di casi.

Il master, che vede il patrocinio di UniCredit Foundation, Fondazione Trentino Università, Cesvi, The Young Foundation e Fondazione S. Patrignano ospiterà il primo giorno d’aula Letizia Moratti, imprenditrice sociale, in qualità di cofondatrice della Fondazione di San Patrignano.

Come dichiarato dallo stesso direttore, Michele Andreaus, dal punto di vista manageriale, stiamo assistendo a un progressivo avvicinamento tra il mondo non-profit e il mondo for-profit: le organizzazioni che non perseguono scopo di lucro hanno sempre più bisogno di managerialità nella gestione, mentre quelle che perseguono fini di lucro devono aprirsi sempre più alle sensibilità sociali.

Concetti ribaditi e confermati dal dirigente Luciano Malfer, che ha richiamato il valore fortemente innovativo delle esperienze e delle proposte maturate nell’ambito dell’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili.

Articolato in cinque moduli di una giornata e mezza al mese, il percorso del master Creazione di business sostenibile ha lo scopo di fornire a dirigenti e amministratori di organizzazioni tradizionali a fini di lucro e di organizzazioni con missioni sociali, gli strumenti strategici e gestionali necessari per identificare, sfruttare e gestire l’innovazione sociale in modo sostenibile.

Condividi: