Home Eventi Territorio patrimonio comune: paradigmi, politiche, strumenti

Territorio patrimonio comune: paradigmi, politiche, strumenti

città: - pubblicato il:
territorio patrimonio comune

territorio patrimonio comuneL’Università di Bologna, il Laboratorio urbano e la Società dei territorialisti sono promotori, per la mattinata di martedì 30 giugno ore 9:30 nell’aula Prodi di San Giovanni in Monte, di un convegno che si riassume nel titolo, Territorio patrimonio comune. Paradigmi, politiche, strumenti.

Lo spirito dell’incontro è quello di trovare soluzioni ai problemi generati da decenni di eccesso immobiliare, che ha condotto all’esplosione della bolla e alla crisi, e all’abuso di consumo di suolo, con le conseguenze di dissesto idrogeologico, squilibrio territoriale ed ecosistemico.

L’incontro intende andare oltre il momento della critica per proporre nuove prospettive attraverso cui concepire la territorialità (paradigmi), operare scelte di governo (politiche) e pianificare il territorio (strumenti), un bene che va inteso come patrimonio della collettività, da curare e preservare.

I relatori coinvolti sono: Pier Luigi Cervellati urbanista di fama internazionale, Alberto Magnaghi fondatore della teoria territorialista con una forte incidenza sul pensiero urbanistico, Luca Dondi dall’Orologio direttore generale di Nomisma, Federico Gualandi avvocato amministrativista, Anna Marson nella veste di assessore alla Regione Toscana ha varato una legge di governo del territorio e un Piano del Paesaggio di grande innovazione, Raffaele Donini assessore alla Regione Emilia-Romagna che in questa occasione esporrà le linee guida delle politiche del territorio.

Un confronto che promette dunque novità interessanti oltre che approfondimenti metodologici e disciplinari su temi che sono oggi alla ribalta dell’attenzione. Il convegno Territorio patrimonio comune. Paradigmi, politiche, strumenti è organizzato da Paola Bonora, geografa, fondatrice di Laboratorio urbano, che da anni si occupa di consumo di suolo.

Condividi: