Home Eventi Arteologia, l’arte etica in dialogo fra passato e futuro

Arteologia, l’arte etica in dialogo fra passato e futuro

città: Venezia - pubblicato il:
arteologia
Matteo Mezzadri, La Materia oscura - Venere, 2018

Arteologia è un’esposizione particolare che introduce l’arte etica e che permetterà al pubblico di vedere lavori ad alto valore etico e sociale di grandi artisti contemporanei situati in una sede meravigliosa nel cuore dell’Area Marciana.

Un amplificatore che consentirà un riverbero globale al Manifesto dell’Arte Etica, l’Arte Può, cui aderiscono gli artisti e gli stessi organizzatori.

Il progetto Arteologia, ideato da ARTantide.com Gallery, si realizza come una serie di installazioni site specific per il Museo Archeologico di Venezia.

L’idea del curatore Sandro Orlandi Stagl è interpretare lo spazio del Museo Archeologico nel rispetto dei reperti della collezione permanente e in dialogo con essi, promuovendo opere d’arte a forte responsabilità sociale.

In questo quadro il Museo Archeologico Nazionale di Venezia, ha dato la sua disponibilità alla realizzazione di questa manifestazione, che unisce la consapevolezza dell’etica a quella cultura classica che è stata la base di quest’etica stessa.

Il tema sfidante per ciascun artista partecipante ad Arteologia è stato quello di creare opere d’arte che possano diventare significativi suggerimenti per gli archeologi del futuro.

Ospite d’onore Michelangelo Pistoletto, artista di fama mondiale riconosciuto per la qualità della sua opera e per il suo impegno sociale; 13 gli artisti del Movimento Arte Etica: Marco Bertin, Carlo Bonfà, Julia Bornefeld, Luigi Dellatorre, Gianfranco Gentile, Marco Gradi, Franco Mazzucchelli, Matteo Mezzadri, Marica Moro, Jorge R. Pombo, Sarah Revoltella, Alberto Salvetti, Alessandro Zannier. Special Guest Patrizia Dalla Valle.

Gli artisti partecipanti ad Arteologia, in coerenza con il proprio ruolo e sensibilità, presenteranno il personale Manifesto Etico dedicato a un tema pensato per conseguire una possibile trasformazione sociale e rappresentato dall’opera o dall’installazione creata nel modo più aperto possibile al dialogo e al confronto con i vari settori attivi nella società, oltreché con il mondo dell’arte.

La responsabilità sociale è considerare con attenzione il valore delle azioni compiute, nel lavoro e nel quotidiano, un processo di crescita individuale e collettivo che ha un momento importante nel fare arte. L’arte, coinvolgendo i sensi, l’immaginazione e la ragione, esercita il suo forte potere comunicativo e coinvolgente ed è in grado di veicolare con efficacia nuove idee e nuove visioni.

Gli artisti sono possibili modelli di riferimento che suscitano l’interesse del pubblico verso temi cruciali della nostra vita quotidiana e suggeriscono, con i loro lavori, originali vie di cambiamento. Questa funzione rivoluzionaria è da sempre compito militante e non velleitario delle avanguardie artistiche ed è così che desiderano porsi gli autori internazionali che partecipano ad Arteologia.

Dettagli logistici per visitare Arteologia

  • dove: presso il Museo Archeologico di Venezia
  • indirizzo: Piazza S.Marco 17/52 – Venezia
  • orari: 10-19 (la biglietteria chiude alle 18)
  • note: l’ingresso avviene dal Museo Correr, con biglietto cumulativo dei Musei di Piazza San Marco di euro 20,00 ridotto euro 13,00. Ingresso gratuito per tutti ogni prima domenica del mese