Home Imprese Sostenibili Cresce il fotovoltaico e le rinnovabili: 2019, anno del cambiamento?

Cresce il fotovoltaico e le rinnovabili: 2019, anno del cambiamento?

città: Milano - pubblicato il:

Anche se le notizie sul cambiamento climatico sono sempre più preoccupanti, non bisogna lasciarsi andare al pessimismo. Una buona notizia, infatti, è la crescita delle energie rinnovabili.

Si tratta innanzitutto dell’energia solare, idroelettrica ed eolica, a cui si aggiungono anche l’energia geotermica e le biomasse.

Oltre a essere pulite ed economiche, tali fonti sono inesauribili e a disposizione di tutti. Ecco perché la progettazione, l’installazione e la manutenzione di impianti fotovoltaici e di sistemi di accumulo diventa sempre più importante: la scelta migliore per chiunque desideri sfruttare queste fonti rinnovabili è affidarsi ad aziende leader nel settore, per sfruttare appieno tecnologie che non sono il futuro, ma devono rappresentare il nostro presente.

Grazie alla consapevolezza che qualità, ambiente e sicurezza rappresentano un’opportunità di sviluppo, è possibile puntare a un maggior efficiente utilizzo dell’energia da fonti rinnovabili, come sole, terra, acqua e vento.

Energie rinnovabili: un settore in crescita

Confrontando i dati del 2018 con lo stesso periodo dell’anno precedente, risulta un +9% di installazioni per fotovoltaico, eolico e idroelettrico. La nuova capacità degli impianti installati raggiunge gli 836 MW. Il target a cui si punta è ambizioso, con un 32% nel 2030, come confermato dall’Unione Europea.

Gli elementi naturali mettono a disposizione dell’uomo una quantità enorme di energia, che oggi viene utilizzata solo in maniera parziale. Ecco perché si punta sempre più ad incrementare le installazioni di dispositivi in grado di sfruttare le energie rinnovabili: in Italia si progettano, dunque, nuovi e ulteriori strumenti e meccanismi di supporto a livello nazionale.

Si va dall’ideazione di innovativi sistemi di controllo, alla realizzazione di installazioni di sistemi di accumulo, nell’ottica di un futuro sempre più verde. Le parole d’ordine sono efficienza, ricerca e innovazione, attraverso decarbonizzazione, autoconsumo, generazione distribuita, sicurezza energetica ed elettrificazione dei consumi.

Tali principi sono fondamentali per la politica energetica e ambientale dell’Italia all’interno dell’Unione Europea, con lo sguardo sempre più rivolto alla crescente importanza delle energie rinnovabili.

Fotovoltaico: l’energia del sole traina la crescita della capacità rinnovabile installata

Più di metà della nuova potenza installata è rappresentato dal fotovoltaico. Il maggior incremento si registra nelle regioni Calabria, Liguria, Piemonte e Sardegna.

Gli impianti fotovoltaici sono in costante crescita, grazie alla possibilità di trasformare i raggi solari in energia elettrica, sfruttando un semplice processo: le cellule fotovoltaiche contengono silicio con elettroni liberi, che vengono stimolati dall’energia solare e convertiti in corrente elettrica continua, trasformata poi in corrente alternata, subito disponibile per tutti gli utilizzi più comuni.

L’energia così prodotta dagli impianti fotovoltaici risponde a una molteplicità di esigenze, sia domestiche che industriali: è infatti possibile realizzare soluzioni su misura, come installare questa tipologia di impianto nella facciata di un’abitazione, sul tetto oppure su una terrazza, ricercando il miglior orientamento per ottenere un assorbimento ottimale dei raggi solari.

Attraverso l’autoconsumo non solo si risparmia sulla bolletta, ma si contribuisce alla sostenibilità ambientale: inoltre l’energia in eccesso può essere ceduta alla rete elettrica locale.

Come ci consiglia Kennew, che vanta una lunga esperienza nell’installazione di impianti fotovoltaici (a Bergamo e su tutto il resto del territorio del Nord Italia), un impianto fotovoltaico richiede un minimo sforzo di manutenzione, che se realizzato in modo professionale e attento, grazie agli specialisti del settore, permette di sfruttare al meglio l’efficienza dei moduli.

Attenzione, quindi, a non sottovalutare polvere, usura e intemperie: nonostante materiali altamente tecnologici, solo una manutenzione attenta potrà salvaguardarne la durata.

Privati e Pmi hanno un ruolo fondamentale

Gli impianti di tipo residenziale costituiscono il 50% della nuova potenza installata nel 2018. Il numero di unità di produzione connesse è aumentato dell’8%, grazie alle politiche di autoconsumo e di defiscalizzazione, che hanno consentito la detrazione fiscale per il cittadino e il super ammortamento per le imprese.

In qualsiasi istante il Sole trasmette sulla superficie terrestre 1367 watt per m². Gli impianti fotovoltaici sono in grado di trasformare l’energia solare in energia elettrica, garantendo sensibili risparmi economici e un minor impatto ambientale“.

Come consiglia Kennew, quindi, le soluzioni innovative ideate da molti architetti e progettisti, (sempre più esperti nel campo delle energie rinnovabili) sono ora accessibili sia ai privati che alle piccole aziende, e possono garantire risparmi concreti.

Sempre con un occhio all’ambiente, le risorse naturali si rigenerano almeno alla stessa velocità con cui vengono consumate, senza pregiudicare le stesse disponibilità per le generazioni future.

Da non dimenticare il grande contributo a livello ambientale, considerando per esempio che ogni kWh prodotto dagli impianti fotovoltaici evita l’emissione di 700 gr di anidride carbonica.

Nella scelta di optare per l’utilizzo di energie rinnovabili, è bene rispettare le esigenze di tutte le parti interessate, all’interno dello scenario sociale ed economico in continua evoluzione, con particolare riguardo all’aggiornamento della situazione normativa nazionale ed europea per gli impianti dedicati.

Considerando l’importanza e la crescente diffusione di questa tipologia di installazioni, sia per i privati sia per le piccole aziende che desiderano sfruttare questa tecnologia pulita, è fondamentale affidarsi a chi ha esperienza nel settore.

L’azienda Kennew è in grado di affrontare tutte le sfide in quest’ambito, applicando un sistema di gestione integrato qualità-ambiente-sicurezza-energia, oltre a garantire un’assistenza adeguata in caso di problemi.

Condividi: