Home Agricoltura e Bio Coltivare la canapa conviene. Anche in Italia

Coltivare la canapa conviene. Anche in Italia

città: Catania - pubblicato il:
coltivare la canapa
immagine di Michael Fischer per Pexels

Coltivare la canapa può essere conveniente anche in Italia, dove non mancano esempi virtuosi… Ecco alcuni consigli per chi è interessato a intraprendere questo percorso di business

Questi suggerimenti per coltivare la canapa arrivano da Canapar Corp, filiale italiana con sede a Ragusa che ha l’obiettivo di sviluppare e implementare la diffusione della canapa industriale sia nel nostro Paese che in Europa.

La semina della canapa industriale avviene tra inizio marzo e la prima decade di aprile; in assenza di precipitazioni, occorre effettuare un’irrigazione per ottenere una veloce emergenza delle plantule e un regolare insediamento della coltura.

La canapa è una specie che si adatta a diverse condizioni pedoclimatiche ma, per esprimere tutta la sua potenzialità produttiva, preferisce terreni profondi, di medio impasto, di fondo valle, con falda idrica superficiale e soprattutto drenanti, perché l’unico punto debole di questa specie è una forte sensibilità al ristagno idrico.

La semina viene effettuata a una profondità compresa tra 2 e 3 cm impiegando circa 40 kg di seme per ettaro. Il letto di semina deve essere ben amminutato e lavorato precedentemente in profondità.

La raccolta delle infiorescenze avviene, in funzione della varietà coltivata, tra il mese di giugno e quello di agosto.

La canapa è una coltura miglioratrice perché è capace di incrementare il livello di sostanza del terreno e di competere efficacemente con le piante infestanti; si inserisce in rotazione con il frumento nelle aziende cerealicole, con le ortive da pieno campo nelle aziende orticole e con le foraggere nelle aziende zootecniche creando nuove opportunità di reddito per gli agricoltori.

E quest’anno pare che la semina sia andata bene per Canapar che sta creando in Sicilia, e nel Sud Italia, una rete di agricoltori e una partnership con il Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università di Catania per lo sviluppo della tecnica colturale e l’individuazione delle varietà di canapa industriale più adatte al clima mediterraneo.

La semina di canapa industriale 2019 dei partner Canapar è avvenuta su circa novecento ettari.

Noi siamo già proiettati alla prossima, quella del 2020” spiega Sergio Martines, CEO Canapar Corp. “con l’obiettivo di raddoppiare le terre coltivate a canapa industriale. È fondamentale fare sistema, a partire dalle istituzioni che desideriamo avere al nostro fianco, per avere i risultati sperati“.

Condividi: