Home Eco Lifestyle A piedi nudi nei parchi italiani: smoking free

A piedi nudi nei parchi italiani: smoking free

pubblicato il:
parchi smoking free
Foto di Joachim Laatz da Pixabay

Ultimissime news dai luoghi più verdi d’Italia: i parchi. Territori verdi protetti anche dal fumo. E se scatti una bella foto puoi vincere fino a mille euro

Andare per parchi italiani conviene. Godono i sensi e si respira sempre meglio. A Milano l’Idroscalo sarà addirittura più respirabile. Da lunedì 8 febbraio 2021 al Parco Idroscalo sarà vietato fumare (anche le sigarette elettroniche).

L’Organizzazione mondiale per la sanità stima che il fumo passivo causi ogni anno nel mondo 603mila morti, di cui il 28% bambini. Inoltre questa scelta ci pone sempre più in linea con i provvedimenti assunti da altre grandi metropoli come New York, Parigi, Seul e Sydney.

In realtà per i fumatori sono state previste sei aree dedicate, dotate di posaceneri per la raccolta dei mozziconi, separati dagli altri rifiuti come previsto dalla legge. Anche in queste aree, comunque, non si potrà fumare in presenza di bambini o donne incinte.

Anzichè fumare potresti scattare una foto e vincere

Sì, scattate una foto nel parco e mandatela a Obiettivo Terra. Farete parte di un contest che da 12 anni promuovere la diffusione di un modello di turismo ecosostenibile e responsabile.

A organizzare il concorso (attenzione c’è tempo fino al 2 febbraio 2021) sono Fondazione UniVerde e Società Geografica Italiana Onlus. Il 22 aprile 2021 in occasione della Giornata Mondiale della Terra si conosceranno i vincitori.

Le immagini devono rappresentare una foto a colori scattata in un qualunque Parco Nazionale, Regionale, Interregionale, in un’Area Marina Protetta o in una Riserva, Statale o Regionale.

Premio Mother Earth Day: al vincitore di Obiettivo Terra 2021, oltre al primo premio di 1.000 euro e all’onore di veder esposta al pubblico la gigantografia della propria foto in una delle piazze centrali di Roma, sarà donata una targa ricordo dai soggetti promotori e dedicata la copertina del volume Obiettivo Terra 2021: l’Italia amata dagli italiani.

Il contest è aperto a tutti i cittadini, italiani e stranieri, residenti o domiciliati in Italia che abbiano compiuto i 18 anni di età entro il 2 febbraio 2021. La partecipazione è gratuita, previa registrazione online caricando una fotografia a colori, secondo le caratteristiche tecniche previste dal regolamento del concorso.

E poi ci sono due nuovi geoparchi

La Maiella e l’Aspromonte sono in lizza per diventare nuovi geoparchi italiani voluti dall’Unesco (e dal ministero dell’Ambiente). L’esito finale sarà deciso il prossimo marzo dal Consiglio esecutivo dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (Unesco).

Un parco nazionale può essere iscritto nella prestigiosa rete solo se dimostra di avere introdotto efficaci meccanismi di tutela e gestione dei valori ecosistemici, assicurando al contempo lo sviluppo sostenibile anche mediante partenariati promossi tra i soggetti culturali, sociali ed economici della comunità del parco.

A oggi – riporta una lista redatta dall’Ansa – nella rete di eccellenza Unesco risultano 161 parchi in 44 paesi. I geoparchi italiani riconosciuti nella rete globale Unesco sono 9: Madonie (2004), Rocca di Cerere (2004), Beigua (2005), Adamello-Brenta (2008), Cilento Vallo di Diano e Alburni (2010), Colline metallifere toscane (2010), Alpi Apuane (2011), Sesia-Val Grande (2013) e Pollino (2015).

Condividi: