Home Tecnologie Eliminare il digital divide nei comuni montani: Uncem collabora con Eolo

Eliminare il digital divide nei comuni montani: Uncem collabora con Eolo

parabola internet montagna
Immagine da Depositphotos

La collaborazione tra l’associazione dei comuni montani ed Eolo, azienda tecnologica che si occupa di connettività via satellite, si rinnova per combattere il digital divide nelle aree meno collegate del Paese

Un accordo rinnovato per eliminare gli ostacoli che, in tanti comuni montani e in varie aree italiane, affligge privati e aziende: ovvero il digital divide, con collegamenti alla rete Internet lenti o, addirittura, mancanti.

Dopo i primi cinque anni di collaborazione, si riconferma il protocollo di intesa tra Eolo e Uncem per la riqualificazione e il rilancio dei Comuni montani, dei territori alpini e appenninici attraverso la diffusione della banda ultralarga.

In questo modo sarà possibile liberare la forza attrattiva di queste località e innestare meccanismi di competitività rispetto ad altre zone del Paese, meno soggette a barriere orografiche.

Eolo ha da poco rilasciato la sua tecnologia fino a 300 Mbps e sta conducendo sul campo i test tecnici per poter arrivare a 1 Gbps attraverso la tecnologia Fwa a onde millimetriche.

Un impegno importante, perché “il tema del digital speed divide è ancora molto attuale nel Paese ed è spesso causato proprio dalle barriere orografiche che possono rendere antieconomiche soluzioni basate su fibra, soprattutto nelle aree rurali a bassa densità abitativa” commenta Guido Garrone, Ceo di Eolo.

Fiducioso anche Marco Bussone, presidente nazionale Uncem, che vede la collaborazione come lo strumento adatto per dare a sindaci e comunità una risposta chiara, efficace ed economica alle esigenze di studio, lavoro, svago.

Crediti immagine: Depositphotos

Condividi: