Home Imprese Sostenibili Mobilità elettrica in crescita grazie a sistemi di ricarica migliori

Mobilità elettrica in crescita grazie a sistemi di ricarica migliori

città: Milano - pubblicato il:
mobilità elettrica sistemi green'up bticino

mobilità elettrica sistemi green'up bticinoIl Pianeta ha bisogno di sostenibilità e la mobilità elettrica, che occupa sempre più spazio nell’interesse degli automobilisti, può aiutare a muoversi in modo più pulito e sostenibile.

Certo i costi dei veicoli e la mancanza di infrastrutture per il momento rappresentano un limite, non certo un ostacolo considerate le innovazioni tecnologiche e i passi in avanti dei sistemi di ricarica per i veicoli elettrici, sempre più performanti e capillari.

L’obiettivo della mobilità elettrica è perseguito da tutti, l’industria automobilistica, i fornitori di energia, le Istituzioni Comunitarie e Nazionali; protagonisti importanti che stanno spostando l’attenzione verso sistemi di mobilità meno costosi e in grado di ridurre le emissioni inquinanti.

La previsione del mercato per i prossimi anni è di un aumento sensibile nelle vendite di auto elettriche; per questo motivo sarà fondamentale poter garantire l’energia per ricaricarle, accessibile e disponibile ovunque e in qualsiasi momento: a casa, in azienda, su strada, nei parcheggi pubblici.

Le direttive che regolano la mobilità elettrica

A livello europeo è stata emessa la Direttiva 2014/94/UE che stabilisce un quadro comune di misure per la realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi nell’Unione Europea per rendere minima la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore dei trasporti.

Per questo gli Stati membri garantiscono la creazione, entro il 31 dicembre 2020, di un numero adeguato di punti di ricarica accessibili al pubblico, in modo da garantire che i veicoli elettrici circolino almeno negli agglomerati urbani/suburbani e in altre zone densamente popolate.

La norma di riferimento per il sistema di ricarica conduttiva dei veicoli elettrici è la IEC 61851-1, che definisce il tipo di installazione e le caratteristiche delle infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici. Secondo la IEC 61851-1 i modi di ricarica possibili sono 4:

  • modo 1: ricarica lenta in ambiente domestico (6-8 ore) per spazi privati con corrente massima di 16 A
  • modo 2: ricarica lenta in ambienti domestici (6-8 ore) attraverso il cavo di alimentazione del veicolo e un dispositivo denominato Control Box (con sistema di sicurezza PWM, Pulse Width Modulation)
  • modo 3: ricarica lenta (6-8 h) o relativamente veloce (30 min-1h) in ambienti domestici e obbligatoria negli spazi pubblici; la ricarica può essere anche di tipo veloce (63 A, 400 V) con sistema di sicurezza PWM (pulse width modulation)
  • modo 4: ricarica rapida in luoghi pubblici (5-10 min), in corrente continua (fino a 200 A, 400 V)

In questo scenario competitivo si inserisce Green’Up, sistema di ricarica elettrica BTicino, un’offerta che comprende sistemi di ricarica elettrica per ambienti pubblici e privati a seconda delle prestazioni richieste e del modo di ricarica del veicolo elettrico: in modo 2 e modo 3 secondo la norma IEC 61851.

Condividi: