Home Imprese Sostenibili Efficienza energetica made in Italy: le buone pratiche di Kyoto Club

Efficienza energetica made in Italy: le buone pratiche di Kyoto Club

città: Roma - pubblicato il:
efficienza energetica kyoto club

efficienza energetica kyoto clubL’efficienza energetica può far crescere l’Italia e presentare i casi virtuosi di successo, le buone pratiche, aiuta a orientare la politica nella direzione giusta.

Per questo motivo, a Roma, Kyoto Club ha presentato il volume 105 Buone pratiche di efficienza energetica, realizzato a cura del suo gruppo di lavoro.

Nel libro vengono descritte 105 esperienze reali di efficienza che hanno raggiunto risultati eccellenti per qualità e innovazione in tutti i contesti: industriale o terziario; nella riqualifica energetica di edifici, residenziali e non residenziali; nei servizi e nella consulenza energetica; nella comunicazione, formazione o didattica; in ambito normativo, finanziario o economico; nella pubblica amministrazione.

Quali siano le priorità per l’efficienza energetica è chiaro; adesso è importante rivedere la nostra Strategia Energetica Nazionale per raccogliere, attraverso un ampio processo partecipato, tutte le indicazioni provenienti dai vari attori a cui far seguire un potenziamento delle politiche di intervento al fine di ottenere un innalzamento dal 27% al 30% dell’obiettivo 2030 di riduzione dei consumi energetici proposto dalla Commissione Europea.

Questo perché le politiche di efficientamento energetico possono avere benefici, oltre che rispetto alla riduzione dei consumi energetici, anche sulla crescita economica – con variazioni sul PIL dell’ordine di 0,25-1,1% annuo – e sulla creazione di posti di lavoro – da 8 a 27 posti annui per ogni milione di euro investiti.

Le storie di successo italiane raccolte nel libro 105 Buone pratiche di efficienza energetica raccontano già oggi di un uso efficiente dell’energia che incrementa qualità di vita, servizi e opportunità di sviluppo per cittadini, comunità e imprese.

Condividi: