Home Eco Lifestyle Sostenibilità, etica, buoni vini cucina protagonisti in Alta Badia

Sostenibilità, etica, buoni vini cucina protagonisti in Alta Badia

pubblicato il: - ultima modifica: 12 Ottobre 2021
sostenibilità a care's

sostenibilità a care'sIn Alta Badia, dal 22 al 25 gennaio, sostenibilità, etica, ottimi vini e buona cucina sono andati a braccetto in un evento ospitato nella tenuta vitivinicola Alois Lageder.

Nella splendida cornice naturale, in un’atmosfera di amicizia e di condivisione dei valori, è nato un nuovo connubio tra due manifestazioni che fanno della cura del territorio, della sua valorizzazione e del rispetto per l’ambiente e i ritmi della natura, un vanto e un obiettivo da perseguire.

Così i valori dei produttori vinicoli di Magré hanno incontrato e condiviso l’iniziativa Care’s diventando partner degli Ethical Chef Days, progetto nel quale i protagonisti della ristorazione internazionale si sono incontrati per discutere e condividere una visione comune, etica e responsabile sul tema della cultura enogastronomica e della sostenibilità.

Alois Lageder, che vanta una lunga tradizione nel vino caratterizzata da un approccio olistico e sostenibile che si rispecchia anche nella scelta di coltivare i vigneti con un metodo biologico-dinamico, insieme ad alcuni amici vignaioli italiani e stranieri che parteciperanno alla manifestazione Summa 2017, ha presentato durante la tre giorni le proprie etichette in abbinamento agli esclusivi menù.

Summa, che nel corso degli ultimi anni è diventata una rassegna dedicata ai vini di qualità riconosciuta a livello internazionale, festeggerà quest’anno la sua ventesima edizione.

Certificata green event, la manifestazione si terrà domenica 9 aprile e verrà introdotta da una grande festa, organizzata per la serata di sabato 8 aprile, in cui sei chef di Care’s delizieranno gli ospiti durante un walking-wine-dinner intitolato Sei premium chef per Summa, ponendo al centro delle loro creazioni i temi della regionalità e della stagionalità.

Condividi: