Home Eco Lifestyle Inquinamento dell’aria nelle nostre città, un’app ne prevede l’andamento

Inquinamento dell’aria nelle nostre città, un’app ne prevede l’andamento

città: Milano - pubblicato il:
inquinamento dell'aria nelle città

Grazie alla tecnologia è possibile prevedere l’andamento dell’inquinamento dell’aria nelle città, un flagello sempre più critico che mette a serio rischio la salute dei cittadini, riducendone le aspettative di vita e la qualità.

Secondo le Nazioni Unite solo 1 città su 10 presenta un livello di qualità dell’aria che rientra negli standard fissati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Le sostanze inquinanti nell’aria che respiriamo stanno diventando un vero problema a livello globale ed è per questo che Copernicus Atmosphere Monitoring Service (CAMS) ha deciso di pubblicare un video per mostrare come le previsioni relative alla qualità dell’aria riescano a fornire un quadro generale della situazione.

Il video mostra come le previsioni sull’andamento dell’inquinamento dell’aria nelle città italiane fornite da CAMS – risultato della raccolta di dati satellitari e in-situ attraverso modelli computerizzati – aiutano a costruire un’immagine generale dalle diverse letture locali e, soprattutto, in che modo la salute dei cittadini di tutto il mondo può trarne beneficio.

Vincent-Henri Peuch, Head of CAMS, commenta: “L’inquinamento atmosferico, in particolare nelle grandi città, sta diventando una grande preoccupazione per tutti noi. Questo è il motivo per cui CAMS fornisce dati e previsioni sulla qualità dell’aria sempre aggiornati. Non solo mostriamo informazioni vitali alle persone via app, ma contribuiamo anche alla creazione di cambiamenti reali, come la nostra struttura e il modo in cui gestiamo le nostre città“.

Per questo motivo le informazioni sull’inquinamento dell’aria nelle nostre città verrà segnalato nel sito web e nella app Windy – grazie una partnership appena siglata – dando conto ai cittadini delle concentrazioni in superficie dei due principali agenti inquinanti, biossido di azoto e particolato fine.

Nell’app, inoltre, saranno disponibili anche le previsioni relative alla profondità ottica di aerosol, che consentono agli utenti di tracciare i percorsi dei pennacchi di particelle sottili in tutto il pianeta grazie a informazioni provenienti da diverse fonti.

Integrando i dati CAMS, l’app diventa una delle prime a offrire previsioni costanti sulla qualità dell’aria e del vento in un formato animato, veloce, chiaro e comprensibile.

Visualizzare i venti e l’inquinamento atmosferico contemporaneamente è molto importante, poiché i venti guidano il trasporto degli agenti inquinanti e quindi l’assenza di vento è un fattore chiave per quanto riguarda l’accumulo di questi agenti e l’aumento dell’inquinamento dell’aria nelle città.

Condividi: